Medici di base

302 in Italia

Tutti i cittadini italiani e gli stranieri regolarmente residenti in Italia hanno diritto all’assistenza sanitaria da parte di un medico di base. Il medico di famiglia è un punto di riferimento importante, perché conosce la storia clinica del paziente, ed è dunque la persona alla quale spetta il compito di diagnosticare disturbi e patologie, richiedendo, se necessario, un ricovero in ospedale. La scelta dell’ufficiale sanitario è effettuata personalmente dall’interessato presso l’A.S.L. del Comune di residenza, selezionandolo da una lista.

Medici di base nella tua città

Medico di base: compiti e doveri

L’attività professionale di un medico comprende visite ambulatoriali e a domicilio. Chi ha bisogno di farsi prescrivere un farmaco o deve ritirare un’impegnativa può recarsi presso lo studio medico, che normalmente rimane aperto cinque giorni alla settimana. Per le persone costrette a letto, o comunque troppo deboli per uscire di casa, sono invece previste visite domiciliari.

In generale quindi il medico di famiglia ha l'obbligo di tutelare la salute dei propri pazienti attraverso la diagnosi, la prevenzione, la terapia e la riabilitazione. Rientrano tra gli obblighi del medico di base anche l'aggiornamento della scheda sanitaria di ogni paziente, redigere certificazioni che possono essere di idoneità all'attività sportiva o l'incapacità temporanea al lavoro. 

Medici di base: ti potrebbe interessare

Medico di base: visite

Il medico di famiglia è tenuto ad erogare il servizio di visite, sia presso il proprio studio, sia a domicilio qualora ci sia l'impossibilità di muoversi da parte del paziente. Il medico può fissare gli orari e i giorni adibiti alle visite, ma in genere deve essere aperto almeno 5 giorni a settimana, preferibilmente dal lunedì al venerdì, con almeno due fasce pomeridiane o mattutine. 

Un medico può avere in cura fino a 1500 pazienti e, in base al numero di assistiti, varieranno anche i suoi orari. 
Le visite devono essere generalmente prenotate via telefono e qualora il medico di base non fosse disponibile, ci si può rivolgere sempre al Pronto Soccorso, oppure alla Guardia Medica. 

Trova un medico di base nella tua città su PagineGialle

Il medico ha la responsabilità della salute dei propri pazienti, per questo motivo è autorizzato a rilasciare certificati e dichiarazioni di idoneità, ad esempio per quanto concerne il lavoro o la pratica sportiva. Ti sei trasferito da poco e cerchi un medico a Torino o a Firenze? Consulta il sito di PagineGialle e cerca lo studio più vicino a casa tua.


Domande frequenti- Medici di base

Come cambiare medico di base?
Per cambiare medico di base basta rivolgersi all'ASL, presso gli uffici di Scelta e Revoca del proprio distretto di appartenenza.

Come scegliere il medico di base?
Per scegliere un medico di base, il cittadino dovrà recarsi presso gli uffici di Scelta e Revoca della propria ASL, munito di tessera sanitaria e documento di riconoscimento.

Quanti pazienti può avere un medico di base?
Un medico di base può avere in cura presso di sé fino a 1500 pazienti, e deve garantire l'apertura dello studio per 5 giorni a settimana.

Come sapere chi è il mio medico di base?
Il medico di base è segnato sul tesserino sanitario regionale; in caso di smarrimento o altre necessità è possibile rivolgersi all'ASL fornendo i propri dati per avere tutte le informazioni necessarie.

Medici Di Base: ricerche correlate