Guida di Montemurlo: aziende, servizi e comuni

Montemurlo è uno splendido borgo toscano in provincia di Prato, molto conosciuto per il suo ruolo di spicco nella storia. Proprio qui infatti, nel 1537, si svolse la battaglia tra i sostenitori di Cosimo I de’Medici e i fuoriusciti repubblicani capeggiati da Filippo Strozzi e Baccio Valori. 

Oggi questa destinazione è particolarmente apprezzata dai turisti italiani e stranieri che desiderano ammirare alcuni capolavori artistici e architettonici, pur rimanendo a contatto con le meraviglie della natura: ecco quali sono le principali attrazioni da non perdere in un itinerario di visita alla scoperta del centro storico e del Monferrato. 

Le ricerche più frequenti di Montemurlo

Cosa vedere a Montemurlo tra ville antiche e capolavori

L’itinerario di visita alla scoperta del centro storico di Montemurlo inizia con la Rocca, simbolo del borgo, che è il fulcro del sistema di fortificazioni del castello dove si sviluppò in passato il borgo medievale. Oggi, dopo importanti lavori di restauro, restano pochi elementi decorativi anche se tutto il complesso, compreso il giardino all’italiana, è ben conservato nonostante i proprietari non risiedano qui. 

In questa zona non mancano anche meravigliose ville storiche tra cui spiccano Villa del Barone che è stata definita una reggia e contiene meravigliose stanze decorate con affreschi secondo lo stile neoclassico, e Villa Pazzi al Parugiano che offre meravigliosi affreschi biblici. Per gli appassionati di architetture religiose invece non si possono non citare la Chiesa del Sacro Cuore e la Pieve di San Giovanni Decollato, che è stata realizzata nel corso dell’Ottocento e custodisce ancora una miracolosa croce bizantina, alcuni affreschi di Giovanni da Prato, una Assunzione, tavola di Jan Van der Straedt e molti altri tesori dal valore inestimabile.

Cosa vedere nei dintorni di Montemurlo

Tutta la zona nei dintorni di Montemurlo è un autentico capolavoro naturalistico, ideale per gli amanti dello sport e della natura che vogliono dedicarsi ad itinerari di trekking più o meno impegnativi, attività di studio naturalistico e osservazioni archeologiche. Dopo una giornata trascorsa tra i tesori del passato, è possibile infatti concedersi qualche ora a contatto con la natura: seguendo i sentieri del Monferrato infatti si possono raggiungere le cime del monte Piccioli e del monte Mezzano, ammirando scorci dal fascino unico.

Cosa mangiare a Montemurlo: i piatti della tradizione

Oltre ad essere la destinazione perfetta per gli amanti dell’arte, della storia e della natura, Montemurlo è un borgo in cui è possibile degustare gli ottimi piatti tipici della tradizione toscana. Vivere un viaggio autentico significa entrare in contatto anche con le tradizioni e i prodotti tipici del territorio, per questo, tra le ricette da assaggiare spiccano la pappa al pomodoro, piatto povero ma molto gustoso, il sedano alla pratese, i tortelli di patate, i crostini con i fegatini e infine i celebri cantucci imbevuti nel vinsanto, per concludere un pranzo in grande stile. I ristoranti di Montemurlo in cui è possibile concedersi una cena indimenticabile sono il Ristorante La Torre e la Trattoria San Carlo: un’esperienza incantevole per il palato e per lo spirito, vivendo una giornata da veri local.

Le località più cercate