Nutrizionista

597 in Italia

nutrizionista

Una buona dieta alimentare non è altro che il giusto equilibrio tra nutrizione e movimento, escludendo qualsiasi forma di digiuno forzato mirato al soddisfacimento di esigenze fisico-estetiche immediate. Il nutrizionista ha il compito di educarci a una corretta nutrizione, in modo da poter fornire al nostro corpo le quantità adeguate delle sostanze di cui abbiamo bisogno.

 

In genere il dottore specializzato in biologia della nutrizione umana, si avvale di metodologie naturali che non prevedono l’utilizzo di farmaci. Dopo un’analisi e uno studio del metabolismo dell’organismo del paziente, ottenuto attraverso una dettagliata acquisizione di dati sulla persona, vengono stabiliti gli obiettivi da raggiungere e riequilibrate le quantità di nutrienti. Quindi il nutrizionista può formulare il nuovo programma alimentare personalizzato che lascia al paziente la scelta di cosa mangiare e quando, con effetti duraturi nel tempo.

 

Sei allergico o intollerante? Stai aspettando un bambino? Rivolgiti a un nutrizionista per ricevere una dieta che rispecchi il tuo fabbisogno giornaliero. Da Milano a Roma troverai l’ambulatorio o lo studio specialistico più vicino a casa e, ai consigli dell’esperto in materia alimentare, accosterai anche una costante attività fisica in palestra o in piscina. Solo così potrai ottenere un miglioramento del tuo stile di vita e della tua linea.

Ti potrebbe interessare anche
in forma a colazione
Per iniziare bene la giornata . Ogni mattina molti italiani da Genova a Palermo scelgono di fare colazione al bar.
insalate leggere
In forma con le insalate. Con l’arrivo della primavera il corpo ha bisogno di disintossicarsi da una dieta spesso ricca di grassi e zuccheri come quella tipica dei mesi più freddi e delle festività natalizie.
verdura di stagione
Non esistono più le mezze stagioni, diciamo spesso e questo sembra valere anche per le verdure che portiamo in tavola. Eppure anche gli ortaggi seguono un preciso calendario che molti di noi ignorano anche a causa del fatto che verdure come zucchine o peperoni sono ormai presenti nei supermercati in ogni mese dell’anno.