Guida di Calenzano: aziende, servizi e comuni

Tra pievi storiche e castelli, sorge il comune di Calenzano che fa parte della città metropolitana di Firenze, ma è situato anche a pochi chilometri da Prato e Pistoia, due importanti città d’arte. Il suo territorio è situato tra i Monti della Calvana e Monte Morello e si presenta con i tipici rilievi toscani con dolci colline coltivate con vigneti, ulivi e boschi. 

Il territorio è ricco di storia, cultura e importanti monumenti da non perdere, ma soprattutto di ville alcune delle quali sono state trasformate in agriturismi nei dintorni di Calenzano in cui trascorrere piacevoli weekend nel verde. 

Le ricerche più frequenti di Calenzano

Calenzano, cosa vedere tra storia e monumenti 

Le origini di Calenzano sono molto antiche, basti pensare che il territorio era abitato già 40.000 anni fa, durante il Paleolitico. Nel corso delle diverse epoche storiche, questa zona della Toscana ha sempre rivestito una notevole importanza essendo attraversata dalla via Cassia. Calenzano seguì poi la gloriosa storia di Firenze e delle altre città d’arte vicine, come Prato e Pistoia. 

Il suo centro storico, molto apprezzato dai turisti che viaggiano alla ricerca della cultura, si sviluppa tra la collina del Castello di Calenzano Alto e quella di San Donato, dove un tempo passava l’antica via del sale. Del suo passato, la città conserva ancora le numerose pievi come quella di San Donato, San Niccolò, quella di San Severo a Legri e quella di Santa Maria a Carraia, oltre al meraviglioso castello che ancora oggi conserva il suo aspetto medievale. Calenzano si presenta quindi come un borgo fortificato che domina la vallata.  

Da non perdere inoltre ci sono il castello di Legri che oggi è un luogo per ricevimenti ed eventi privati, insieme alle numerose ville storiche, tra cui Villa Peragallo e Villa Ginori. 

Dove andare e cosa mangiare a Calenzano 

Nel territorio di Calenzano si trova anche il Parco del Neto, un’area umida di 8 ettari che testimonia ancora oggi le caratteristiche del paesaggio del passato. Il parco è il luogo ideale in cui godersi splendide giornate all’insegna del relax, tra passeggiate nel verde, escursioni in bici, a cavallo a piedi. 

I dintorni della città inoltre, rappresentano un perfetto esempio di paesaggio toscano rurale con coltivazioni di ulivi, vigneti e boschi. Questa è la zona perfetta in cui immergersi nelle atmosfere bucoliche della regione, tra agriturismi, fattorie e aziende agricole in cui degustare i prodotti tipici a km zero. L’olio di Calenzano infatti è una vera eccellenza nazionale, non è un caso che il comune aderisca all’Associazione Nazionale Città dell’Olio. 

Oltre a questo, nel territorio si possono degustare anche formaggi, salumi, vini e verdure coltivate nei terreni locali. 
Il modo migliore quindi per immergersi nel territorio e scoprire l’autenticità di Calenzano è trascorrere qualche giorno nei suoi agriturismi, come il Relais Poggio alla Pieve, ricavato da un’antica abitazione in sasso del 1200, oppure il Podere Montisi, un’azienda agricola biologica che produce cereali, farine, erbe officinali e ovviamente, l’immancabile olio extravergine di oliva. 

Le località più cercate