Guida di Bra: aziende, servizi e comuni

Bra ha sempre fatto da ponte commerciale tra la pianura piemontese e i porti liguri aperti sui commerci internazionali. Impreziosita da esempi eccelsi di architettura barocca, ha conosciuto un momento di grande splendore durante il Settecento. Oggi Bra è una città bellissima e vivibile, che offre diversi spunti per gite culturali assolutamente particolari.

Le ricerche più frequenti di Bra

Cosa vedere a Bra e Pollenzo

Pollenzo è il nome dell'antico nucleo abitativo da cui, nei secoli, si è sviluppata l'odierna Bra. Il Castello di Pollenzo è una delle residenze sabaude in Piemonte (come anche la Reggia di Venaria) e rientra nel Patrimonio dell'Umanità stilato dall'Unesco. Si tratta di un insieme di edifici in stile neogotico. 

Negli anni tra il 1832 e il 1847 il Re Carlo Alberto stabilì di abbattere quasi completamente l'antico borgo medievale di Pollenzo, le sue chiese, le mura di cinta e gran parte della fortificazione che sorgeva al posto del castello attuale. Tutto questo nel nome di un ideale estetiche che mirava alla ricreazione di un medioevo idealizzato: alle strutture architettoniche ispirate allo stile trecentesco si abbinano altri elementi più moderni in grado di stridere con gli altri creando una sorta di perfetta armonia. 

Non distante dal Castello sorge la Chiesa di San Vittore, realizzata negli stessi anni e all'interno dello stesso progetto di rinnovo urbanistico. Sempre a Pollenzo ha sede l'Agenzia di Pollenzo, principale fautrice del restauro dei monumenti appartenenti al comune e grande animatrice del tessuto enogastronomico della zona grazie alle iniziative e alle fiere mirate a diffondere la cultura dello slow food.

La Zizzola è uno dei simboli più famosi della città, Si tratta di un edificio ottagonale che fa da base a una torretta. La Zizzola si trova nel punto più alto della città, sulla collina di Monteguglielmo. L'edificio era una villa privata di campagna, sfruttata dai proprietari per organizzare principalmente feste e ritrovi eleganti. È passata all'amministrazione comunale negli anni Sessanta e oggi, soprattutto d'estate, ospita fiere e iniziative culturali nel proprio parco.

I Musei da visitare a Bra

Bra possiede un museo assolutamente affascinante: il Museo Civico di Storia Naturale Craveri. Si tratta di una vastissima raccolta di animali imbalsamati. Il museo venne fondato nel diciannovesimo secolo dalla famiglia Craveri e conserva esemplari risalenti a quel periodo. Le ultime imbalsamazioni sono molto recenti, e riguardano per lo più animali morti in condizioni completamente naturali. La collezione si estende in 11 sale organizzate su tre piani.

Il Museo del Giocattolo, che si trova sempre in centro città, è una raccolta assolutamente unica di oggetti destinati all'intrattenimento dei bambini: gli esemplari più antichi sono veri e propri gioielli artigianali del primo Novecento e la collezione accompagna i visitatori in un viaggio lungo i decenni fino ai nostri giorni. La visita è piuttosto breve (meno di un'ora) ma sicuramente affascinante per gli adulti e coinvolgente per i bambini.

Dove mangiare a Bra

L'Osteria del Boccondivino è riconosciuta in assoluto come il miglior ristorante di Bra, monumento di quella consapevolezza Slow Food che è diventata una bandiera del turismo gastronomico di Bra e del Piemonte in generale. L'Osteria offre piatti della tradizione piemontese in un'atmosfera d'alta classe. La cura degli ingredienti e il servizio sono a livelli di eccellenza.

L'Osteria La Bocca Buona si trova in posizione centralissima: offre piatti tradizionali in un ambiente elegante e molto moderno, con particolare attenzione alla carta dei vini e degli ottimi dessert. Ottimo a cena, ma è consigliabile prenotare perché è sempre piuttosto affollato.

Le località più cercate