Pesca sportiva

110 in Italia
Tutti hanno necessità di riempire il proprio tempo libero praticando uno sport o dedicandosi a un hobby. C'è chi ha la passione per le bocce o per il golf e chi preferisce invece la pesca sportiva, ovvero quello sport che si pratica in mare, nei laghi o nei corsi di acqua dolce e che prevede gare e competizioni, al termine delle quali il pesce pescato viene rilasciato in mare.

La pesca sportiva e ricreativa è un'attività amata non solo per l'azione del pescare ma anche per la possibilità di stare a contatto con la natura e isolarsi dal mondo, dallo stress e dalle fatiche della vita quotidiana. La pesca sportiva in mare, come anche la pesca sportiva nel laghetto, viene praticata in riferimento ad associazioni sportive.

Che cos'è la pesca sportiva?

Per pesca sportiva s'intende un'attività ricreativa, eseguita non per procurarsi del pesce da mangiare ma per vincere gare e tornei, eseguita in mari, laghi o corsi d'acqua. La pesca sportiva di solito di svolge tramite circoli e associazioni che si occupano anche di organizzare gare e tornei.

Come funziona la pesca sportiva?

Per praticare la pesca sportiva di trote, carpe o pesci d'acqua salata occorrono una licenza e un'attrezzatura adatta, dopo aver individuato il luogo dove recarsi a pescare.

Pesca sportiva nella tua città

Pesca sportiva: ti potrebbe interessare

Come ottenere la licenza per la pesca sportiva?

Per effettuare questo sport occorre la licenza per la pesca sportiva, un permesso specifico che si può ottenere gratuitamente recandosi nel proprio comune, compilando il modulo per la pesca sportiva e presentando le fotocopie dei propri documenti d'identità.

L'occorrente per la pesca sportiva

Per svolgere la pesca sportiva occorre l'attrezzatura adatta (in primis la canna da pesca), oltre all'abbigliamento adatto, come stivali, gilet, camicia e cappellino. Ecco cosa procurarsi per praticare questo sport:
  • la canna da pesca, per i principianti meglio se in carbonio
  • ami da pesca
  • retini
  • galleggianti
  • filo in nylon
  • esche
  • ombrello o parasole

Pesca sportiva: la normativa

Le regioni disciplinano la pesca sportiva nelle acque interne, mentre per quella in acqua di mare se ne occupa l'autorità statale. I pescatori devono attenersi a una serie di regole, come ad esempio:
  • non commerciare il pesce pescato durante la pesca sportiva
  • utilizzare gli attrezzi consentiti dal regolamento
  • seguire i limiti di quantità pescabile (non oltre 5 kg per ogni pescatore, non raccogliere oltre 50 ricci di mare per ogni pescatore)
  • non utilizzare fonti luminose a eccezione della torcia per la pesca subacquea.

Trova la zona di pesca sportiva più vicina a te su PagineGialle

Cerchi un luogo dove praticare la pesca sportiva? Oppure ti si è rotta la canna da pesca proprio nel fine settimana e sei lontano dal tuo rivenditore di fiducia? PagineGialle ti aiuta a trovare una soluzione veloce, indicandoti come raggiungere il negozio sportivo più vicino alla zona in cui ti trovi o il circolo di pesca adatto alle tue esigenze, a Vicenza o Varese.

Sotto la voce pesca sportiva, trovi anche le attività commerciali e i nomi degli allevamenti di determinate specie ittiche, come trote, salmoni, storioni e molluschi. Se fai parte di un'associazione e hai bisogno di trovare aziende specializzate in acquacoltura, il sito ti offre i nomi degli specialisti nel settore. 

Pesca Sportiva: ricerche correlate