1. Home
  2. Sport e tempo libero
  3. Scuole e corsi

La ginnastica dolce: cos'è, come si pratica e che benefici ha

I benefici della ginnastica dolce non si avvertono solo a livello fisico, ma anche a livello mentale: ecco che esercizi fare per mantenersi in ottima forma

Scuole e corsi

Spesso le persone pensano che gli anziani non debbano dedicarsi all’attività fisica, per evitare di incorrere in spiacevoli infortuni. In realtà la ginnastica dolce è perfetta per mantenersi in forma nonostante il passare degli anni e dimagrire in menopausa: i benefici si possono avvertire sia a livello fisico che mentale, tanto da diventare un momento fondamentale della routine quotidiana di benessere.

Ginnastica dolce: i benefici

La ginnastica dolce è un tipo di attività consigliato a tutte quelle persone che da tempo non praticano attività fisica, ma che desiderano ricominciare ad occuparsi del proprio corpo. Gli esercizi consigliati e praticati sono molto semplici e non esercitano un impatto elevato sul corpo e sulle articolazioni: questo tipo di attività fisica infatti  aiuta ad attivare la muscolatura, a lavorare sulla circolazione sanguigna e porta importanti benefici a ossa, legamenti e articolazioni. Considerata la ginnastica per la terza età, la ginnastica dolce in realtà può essere svolta da tutti, è semplice ed è facile approcciarsi anche per chi non ha mai svolto attività fisica o ha dei dolori fisici. Non sono richieste attrezzature particolari o professionali e, dopo le prime sedute insieme a un trainer esperto, è possibile svolgere questa attività anche in casa.

Ma quali sono i benefici della ginnastica dolce? Innanzitutto riesce a distendere i muscoli di distretti che solitamente negli anziani provocano problemi, come nel caso di collo (è ottima per la cervicale infiammata), spalle, ginocchia, femori e bacino e lubrifica le articolazioni, aumentando la forza fisica negli arti. Ma non si tratta solo di benefici fisici: la ginnastica per anziani è fondamentale anche per il benessere della mente perché riesce a cambiare l’umore in senso positivo. I benefici a livello mentale possono poi aumentare se l’attività fisica viene fatta all’aria aperta, perché così i polmoni sono meglio ossigenati e aumenta la loro capacità d’aria e anche l’elasticità.

Ginnastica dolce: gli esercizi

Gli esercizi della ginnastica dolce sono numerosi e non troppo impegnativi, permettendo quindi a tutti di accostarsi all’attività fisica senza paura di farsi male o stancarsi troppo. Tra quelli più praticati si possono citare quelli da fare nella fase dello stretching, per riscaldare i muscoli ed evitare traumi. Lo stretching infatti è utile per distendere le fibre muscolari, favorendo tutti gli altri movimenti. Per proseguire poi si possono anche usare degli appositi attrezzi come la palla da ginnastica e gli elastici, ma senza mai esagerare. L’obiettivo infatti è quello di permettere alle persone di praticare questo tipo di attività anche a casa.

Infine, la ginnastica dolce per la schiena è veramente un toccasana: tantissime persone, anziane e non, hanno dei dolori a questa parte del corpo, spesso vittima di piccoli traumi o anche solo di una postura sbagliata che porta mal di schiena lombare. Gli allungamenti sono fondamentali per distendere la colonna vertebrale, cercando di rimuovere qualsiasi peso e tensione. Ovviamente la ginnastica dolce di per sé non basta: è consigliabile anche seguire un’alimentazione sana ed equilibrata, bere molta acqua e concedersi qualche passeggiata, possibilmente nella natura. In questo modo, corpo e mente, ritroveranno il benessere e l’equilibrio che servono per sentirsi al meglio.

Potrebbero interessarti anche