1. Home
  2. Bellezza
  3. Capelli

Hennè sui capelli biondi: consigli, vantaggi e contro

Quali sono i vantaggi dell'hennè sui capelli biondi? In questo articolo di PG Magazine vedrete i risultati dell'Hennè sui capelli biondi, neutro e colorato

Capelli

Se sei stanca del solito look e con la voglia di dare nuova lucentezza ai tuoi capelli, un tocco di colore e scegliere una nuance particolare, potrebbe essere la soluzione che cerchi. L’hennè è l’ideale per valorizzare il vostro incarnato e dare vita a dei riflessi di luce con una tinta naturale che nutra al meglio le vostre chiome. Non temete, l’hennè potrà fare al caso vostro anche se avete i capelli biondi, l’importante è informarsi sul suo utilizzo e prendere delle piccole precauzioni. Ecco un po’ di consigli per voi.

Hennè sui capelli biondi: info e consigli

Se volete evitare i prodotti contenuti nelle tinte chimiche, potete ricorrere all’hennè, utilizzata sin dall’antichità per colorare i capelli. Una miscela naturale ricca di sostanze che donano nutrimento, regalano corpo e lucidano i capelli. Nel caso di capelli biondi, un po’ opaci o spenti, ecco che l’hennè può venirvi in aiuto per esaltarne i riflessi dorati e chiari, valorizzandoli con sfumature calde come quelle delle spezie. Potete scegliere una nuance di hennè biondo cenere sui vostri capelli, per illuminarli.

Ispiratevi al look di Cara Delevingne con la sua chioma biondo sabbia naturale, oppure a quello di Kristen Stewart. Se preferite toni meno “freddi”, la colorazione del 2019, è il biondo scuro come quello di Margot Robbie. Per provare la gamma delle sfumature calde e avvolgenti del cosiddetto Wheat Blonde, considerate l’hennè proprio sui capelli biondo scuro.

L’hennè nero sui capelli biondi deve, invece, essere utilizzato con delle accortezze. Non va legato ad erbe tintorie o pigmenti in polvere, come l’Indaco perché produrrà dei toni vicino al blu.

Hennè tinte scure sui capelli biondi

Se, al contrario, avete in mente una tonalità rosso-rame, provate l’hennè d’Egitto, il più adatto a tutti i colori di capelli, perfetto anche per capelli biondo-scuro, seguendo una pigmentazione naturale. Attenzione, però, all’hennè rosso sui capelli biondi chiari, soprattutto alla sua tenuta, perché la polvere pura di Lawsonia accentua i riflessi dei capelli rossi e se non seguite in maniera corretta la giusta quantità da utilizzare e i tempi di posa, rischiate di trovarvi in testa un rosso pel di carota!

Ricordatevi che il risultato del colore dell’hennè varia da capello a capello, quindi pensateci sempre bene, prima di procedere. Se siete stanche dell’effetto un po’ platino della chioma, potete scegliere l’hennè castano sui vostri capelli biondi chiari.

Di solito basta aspettare 24 ore perchè i pigmenti si leghino con efficacia ai capelli, ottenendo un bel castano chiaro dorato come quello di Beyoncè o Jessica Alba. Invece, se avete dei dubbi, potete comunque rivolgervi all’hennè anche sui capelli biondi tinti o decolorati a patto di utilizzare un hennè puro senza l’aggiunta di picramato.

Hennè neutro: quando usarlo?

L’hennè neutro, detto anche Cassia Obovata o Senna Italica, di fatto, non tinge i vostri capelli, ma li nutre e li lucida. L’hennè neutro su capelli biondo un po’ spento è la scelta più indicata, per intervenire sulla chioma, rinforzandola e ristrutturandola. Miscelato con polveri di rabarbaro, camomilla e altre erbe in diversa quantità, va ad agire come una maschera che non incide sul colore, ma dona una naturale lucentezza. Ideale per chi ha capelli sfibrati e stressati.

Troppe volte si acquista un hennè naturale e si resta delusi o non lo si usa per paura di sbagliare. Basta seguire un po’ di consigli e sperimentare l’hennè anche sui capelli biondi per rinnovare il vostro look.

Potrebbero interessarti anche