1. Home
  2. Bellezza
  3. Capelli

Capelli biondi: tutti i colori e le sfumature più trendy

I capelli biondi sono qualcosa da sempre sinonimo di bellezza e femminilità e, come i tacchi alti, non passano mai di moda: ecco le sfumature più trendy e gettonate per il 2018.

Capelli

La donna con i capelli biondi, anche se frutto di decolorazione, si sente bionda dentro: il blonde non è solo un colore di capelli, infatti, ma è un modo di essere e di vedere la femminilità e la sensualità. I capelli di questo colore non passano mai di moda e sono da sempre il sinonimo della bellezza. Hanno come icona, a prova di questo, niente poco di meno che Marylin Monroe, la bionda per eccellenza.

Se a quei tempi il biondo di moda era il platino, tuttavia, oggi le tonalità per i capelli biondi sono innumerevoli, anche in considerazione di shatush, tigereye, balayage e gli altri trend che stanno spopolando negli ultimi tempi. Per i capelli biondi questo 2018 ha una gamma completa di cromie che vanno da quelle fredde a quelle calde, passando per sfumature d’eccezione come per esempio il rosa.

Le tonalità 2018 per i capelli biondi

Una delle novità del 2018 è stato in particolare il biondo “nude”, ovvero una tonalità che richiama leggermente il beige nella sua versione più fredda arricchito da qualche sfumatura dorata-crema. La particolarità di questa tinta, è data dall’associazione caldo-freddo difficile da trovare, ma che riesce invece a dare un risultato raffinato: tanto naturale, quanto straordinario. Il nude classico è perfetto per le carnagioni chiare, altrimenti si consiglia di spingere maggiormente sulla sfumatura calda, cioè dorata.

Per chi ama osare un pizzico di più, conviene stare ancora una volta sulle sfumature per i capelli biondi ottenute attraverso la tecnica del balayage, con le radici più scure che si schiariscono a stella sulle punte. Qui la scelta del biondo dipende molto dalla radice e se si intende tenere la parte scura della base come quella naturale o meno. Nella versione fredda si può scegliere di fare i capelli biondi cenere, più o meno scuri in base ai gusti. Per i toni caldi, invece, si va dai capelli biondi miele a quelli caramello.

Per chi vuole essere all’ultima moda il biondo rosato (il blush hair): introdotto già 1-2 anni fa, quest’anno ha proprio spopolato. La base è un bel biondo chiaro, preferibilmente freddo, ma la sfumatura è leggermente rosa per un’incredibile magia. Per far sì che il risultato finale sia armonioso, è importante scegliere la tonalità giusta di rosa, magari facendosi consigliare da una parrucchiere di fiducia.

Infine vi sono ancora una volta i capelli biondi platino, iconici e intramontabili per vere sex symbol.

Come scegliere il biondo giusto per te

Se è vero che il biondo è una filosofia, dall’altra non bisogna mai trascurare il fattore estetico. Di fronte a un così ampio panorama, la scelta del biondo non è affatto semplice. Per orientarsi al meglio si consiglia per questo di partire dal tono della pelle.

Se è molto chiara e rosata è consigliato andare su tonalità di biondo chiare o molto chiare, perché in questo modo non ci sarà un contrasto troppo aggressivo all’occhio. Se la pelle è un po’ più scura, sarà opportuno farsi piuttosto i capelli biondo miele oppure cenere. Aggiungendovi delle sfumature più ramate o caramello ecco che il biondo diventa perfetto anche per le pelli olivastre.

Infine, una volta trovata la tinta giusta è essenziale scegliere il taglio giusto in base alla forma del viso: anche in questo caso il consiglio di un parrucchiere esperto è ciò che fa la differenza! Non dimenticarsi mai, inoltre, di prendersi cura del proprio biondo con trattamenti e prodotti antigiallo  : eviteranno che il biondo viri in un anti estetico  giallo.

Potrebbero interessarti anche