1. Home
  2. Bellezza
  3. Cosmetici e profumi

Blush migliori: come scegliere il colore giusto?

Il vostro miglior alleato per dare tridimensionalità al viso e valorizzare l'incarnato, ecco come applicare il blush e scegliere il colore giusto per voi

Cosmetici e profumi

Il blush è un amico fidato della nostra vanità fin dai tempi più remoti. Dagli antichi Egizi a oggi, questo
cosmetico è un ospite fisso nella trousse di tutte noi. Vediamo come usarlo al meglio.

Blush: Un gesto con cui dare tridimensionalità al nostro viso

Il blush è il cosmetico con cui regaliamo a ogni nostro look un finish sano e luminoso. Ci basta accostare il pennello al viso e quel tocco di colore ci illumina, rendendoci visibilmente più fresche e riposate. Di blush o fard che dir si voglia (le due parole sono sinonimi; inglese la prima, italiana di origine francese la seconda) non se ne può fare a meno. Pur trattandosi di un’abitudine ormai scontata, applicare il blush richiede qualche attenzione da non tralasciare.

Ecco i nostri consigli:
– utilizza un pennello per evitare un risultato a macchie. Ne esistono di specifici, anche dalla forma
facilitante ad angolo;
– stendi poco prodotto alla volta, controllando il risultato sotto luci diverse (naturali e artificiali). Ciò
eviterà un effetto troppo carico o, all’opposto, inesistente;
– rispetta la forma del tuo viso;
– pensando a come mettere il blush, devi considerarlo lo step intermedio tra base e illuminante.
Quest’ultimo è il tocco finale, che esalta tutti i passaggi precedenti.

Blush e tipi di viso: ecco come applicarlo

Quando ci si trucca, la differenza sta nella cura che dedichiamo alla fase dell’applicazione. Il fard si stende sopra il fondotinta compatto e va steso bene con il pennello per sfumare l’effetto. Chi ha un viso tondo, deve prediligere l’applicazione sotto i pomelli delle guance, appena più in basso. Per visi dalla forma allungata, la correzione consiste nello stendere il prodotto in larghezza, coprendo tutti gli zigomi. Come mettere, invece, il fard su visi quadrati? Concentrando il prodotto proprio al centro delle guance, così da creare un volume tondo che contrasta quello del volto.

A ogni pelle il suo fard

Quando si è alla ricerca dei blush migliori, dapprima bisogna chiedersi quale sia il nostro tipo di pelle. Ormai le aziende si sono sbizzarrite nel produrre tantissime tipologie di prodotti. Esistono formule in polvere, in crema, in gel e in stick. I prodotti in polvere assicurano un effetto opaco, prezioso per chi tende ad avere una pelle grassa che si lucida.  I cosmetici in crema, al contrario, possono essere utili per le pelli secche che hanno bisogno di un accenno di luminosità in più.

Bluh migliori: quali colori scegliere?

Poiché il blush è un prodotto cosmetico irrinunciabile, la scelta non può essere fatta a caso. A cambiare,
infatti, non sono solo le formule, ma pure i colori. Esistono fard rosa, ciliegia, bordeaux, etc. Le ragazze mediterranee, in genere, devono orientarsi verso sottotoni caldi come quelli del corallo, arancio e albicocca. Quelle molto chiare, per pelle e capelli, è meglio che prediligano colori freddi come il rosa e alcune varietà di mattone.

Potrebbero interessarti anche