1. Home
  2. Bellezza
  3. Estetica

Pelle grassa: come riconoscerla e contrastarne gli effetti

Esistono diversi tipi di pelle grassa: ecco come si presenta, che caratteristiche ha e come intervenire a seconda del caso

Estetica

La pelle grassa viene considerata un vero problema dermatologico per chi ne soffre, soprattutto per l’insorgenza di acne e brufoli da combattere. Ad esserne colpiti non sono solo gli adolescenti. Infatti, anche gli adulti possono accusare questo fastidioso problema causato anche da problemi alimentari, ormonali e dallo stress.

In questa guida troverai tutte le informazioni sulle tipologie di pelle grassa e sui rimedi per risolvere il problema.

Pelle grassa: come si presenta?

La pelle grassa si presenta con un aspetto lucido e oleoso, la luminosità dell’epidermide può risultare spenta e, in alcuni casi, può assumere un aspetto disidratato. L’epidermide risulta irregolare al tatto, unta e ruvida: ha un film lipidico più spesso, che inibisce la respirazione dell’epidermide e, per questo motivo, richiede di frequente la pulizia del viso.

Questo tipo di problema può rendere la persona che ne viene colpita più sensibile a dermatiti seborroiche, acne, forfora e alopecia o diradamento dei capelli.

Pelle grassa: quali sono tutte le tipologie

Le pelli non sono tutte uguali. Andiamo a scoprire le loro caratteristiche in modo tale da riconoscerle e curarle correttamente.

  • Pelle grassa e oleosa: il sebo viene prodotto in maniera eccessiva e risulta particolarmente liquido. La pelle appare lucida e con i pori molto dilatati.
  • Pelle grassa asfittica: il sebo si presenta più solido, quasi dalla consistenza cerosa e rimane all’interno dei follicoli, ostruendoli.  Ciò determina la comparsa dei comedoni, che possono essere chiusi ( con il punto bianco) o aperti (punto nero). Se il sebo non fuoriesce all’esterno la pelle apparirà secca e spenta.
  • Pelle acneica: questa variante comprende oltre ai sintomi già descritti nei precedenti paragrafi, la presenza di brufoli.

Pelle grassa: rimedi e cura

La pelle grassa va trattata con detergenti delicati che rispettino l’epidermide, evitando di aggravare il problema. A questi saponi si possono aggiungere l’acido azelaico o il benzoil perossido, che inibiscono la produzione di batteri.

Una volta a settimana dopo la pulizia del viso, è consigliato effettuare uno scrub viso efficace con esfoliante delicato e una maschera che aiuti a calmare i rossori. Si consiglia di evitare i cosmetici a base oleosa, come il fondotinta minerale.

Nel caso in cui la pelle grassa e i comedoni risultino persistenti, si consiglia di consultare un dermatologo, che potrebbe prescrivervi creme a base di sostanze antiinfiammatorie, antibatteriche, antimicotiche e seboregolatrici, come il solfuro di selenio e lo zinco piritione. In casi gravi, è possibile che il medico prescriva una crema a base di cortisone.

Potrebbero interessarti anche