Enoteche

2410 in Italia

enoteche

Le enoteche sono i ritrovi ideali dove gli appassionati del vino possono trovare un’ampia selezione di etichette provenienti da tutte le regioni italiane, ma anche dall’estero. Nelle enoteche infatti puoi acquistare e apprezzare vini e spumanti di qualità provenienti dalle aziende vinicole della provincia di Cuneo o Siracusa, Trento o Brindisi, trascorrere una serata in dolce compagnia o gustare un piacevole aperitivo con gli amici. Le enoteche sono spesso inserite anche all’interno di ristoranti, alberghi e agriturismo che riservano una particolare attenzione alla scelta dei vini e dove, oltre alla degustazione delle migliori annate, vengono serviti anche sfiziosi assaggi di prodotti tipici. Sia che si tratti di piccole botteghe e cantine a conduzione familiare oppure eleganti wine bar curati nei minimi dettagli, quello che accomuna tutte le enoteche è l’atmosfera di convivialità e intimità che unisce tutti coloro che apprezzano il piacere del vino.

Le enoteche sono anche un punto di riferimento importante per il turismo enogastronomico di un territorio e per questo rappresentano una vetrina importante non solo per i produttori della zona ma anche per tutte quelle imprese che ruotano intorno al mondo del vino. Su PagineGialle.it trovi tutti i riferimenti relativi anche ai rivenditori di prodotti per l’enologia della tua zona, aziende agricole, agenti e rappresentanti di vini e servizi di catering.

Ti potrebbe interessare anche
vini docg italiani
Nel nostro paese sono presenti ben 423 varietà di vini tra IGP e DOP (categoria europea che contiene le denominazioni DOC e DOCG) e che possono essere caratterizzati dall’indicazione geografica del luogo in cui vengono prodotti, ma anche dal rigido disciplinare produttivo.
corsi degustazione vino
Se amate il vino e volete imparare a conoscere non solo come viene preparato, ma anche abbinamenti con i cibi o piccoli trucchi, numerosi sono i corsi di degustazione dedicati al settore dell’enologia.
vini italiani più venduti
Il trionfo dei soliti noti. Se la crisi ha in parte cambiato le abitudini degli italiani, il mercato del vino rimane piuttosto stabile: meno bottiglie consumate, ma di qualità maggiore.