Reumatologi

108 in Italia

reumatologi sono medici specialisti che si occupano dei disturbi e delle patologie che coinvolgono le articolazioni, le ossa e i tessuti connettivi. 

Le malattie di origine reumatica sono diverse, e comprendono sia disturbi cronici che malesseri di carattere infiammatorio delle articolazioni. Lo specialista, durante la visita, si accerta dei sintomi ed esegue esami obiettivi e diagnostici, allo scopo di indirizzare il paziente verso il percorso di cura (o di ulteriori analisi) più corretto.

In generale il reumatologo cura:

  • patologie delle articolazioni come l’artrite o l’artrosi
  • patologie di carattere sistemico (come la gotta)
  • patologia di carattere infiammatorio (come l’artrite, al tendinite o l’artrosi infiammatoria)
  • patologie del tessuto connettivo, come il lupus eritematoso sistemico, la vasculite, la polimiosite, la sindrome di Sjögren.

Reumatologi nella tua città

Quando rivolgersi al reumatologo

Una visita dal reumatologo è necessaria quando si avvertono i sintomi di malattie che possono riguardare le articolazioni, le ossa o i tessuti connettivi. Generalmente il paziente si rivolge al medico di base che lo indirizzerà dallo specialista. I sintomi legati a queste patologie di solito sono:

  • febbre e stanchezza
  • dolori articolari localizzati a livello di schiena, braccia, gambe, in generale giunture
  • dolori a livello osseo
  • mani fredde e di colore bianco (fenomeno di Raynaud)
  • eruzioni cutanee non riconducibili ad altre cause.

Come si svolge la visita reumatologica

La visita dei reumatologi comincia con l’anamnesi: il medico interroga il paziente su età, malattie pregresse, abitudini come il fumo, l’assunzione eventuale di farmaci. Successivamente lo specialista passa alla visita controllando le articolazioni, il cuore, la pressione. Il medico potrà chiedere anche al paziente di sottoporsi a esami generici o specifici, come:

  • esami del sangue (se l’assistito non li porta con sé al momento della prima visita)
  • esami delle urine
  • esami cardiologici
  • TAC
  • capillaroscopia (per esaminare la circolazione tramite l’unghia)
  • artrocentesi (con un ago o una siringa viene prelevato un piccolo campione di liquido da una cavità articolare, per farlo analizzare).

La visita dal reumatologo può avvenire in regime privato o convenzionata con il SSN. Va considerato che le patologie reumatiche generalmente (fatta eccezione per le infiammazioni transitorie) sono di carattere cronico. Per questo è importante trovare un reumatologo di fiducia a cui rivolgersi per una cura costante che permetta la miglior qualità di vita possibile.

Le malattie reumatiche e delle articolazioni, o patologie come il lupus hanno diversi gradi di ereditarietà e non si può attuare una prevenzione sicura al 100% se non adottando uno stile di vita sano, con una dieta equilibrata e attività fisica (per tenere il cuore in allenamento e scongiurare l’obesità) ed effettuando visite preventive, in modo da curare tempestivamente l’eventuale malattia non appena si presentano i sintomi.

Trova il reumatologo più vicino a te su Pagine Gialle

Stai cercando un buon reumatologo a Torino, Milano o nella tua città? Vorresti trovare uno specialista vicino a casa a cui affidarti? Pagine Gialle offre una rete di professionisti con indirizzi e numeri di telefono, in modo da trovare il medico più adatto in base alla distanza da casa e alla propria patologia. Con pochi clic si può accedere a una lista di specialisti e centri convenzionati con il sistema sanitario nazionale per affrettarsi a curare i propri disturbi.

Reumatologi: ricerche correlate