Guida di Barletta

Aziende, servizi e comuni

Barletta (BT)

Uno dei tre capoluoghi della provincia di Andria-Barletta-Trani è la città di Barletta, situata nella fertile valle dell'Ofanto. Già conosciuta in epoca romana, la città prosperò a partire dalla dominazione normanna e divenne una tappa essenziale per i crociati diretti verso la Terra Santa, tanto che uno dei monumenti principali è proprio la Basilica del Santo Sepolcro. Ad essa si affiancano palazzi e biblioteche e, soprattutto, il bianchissimo castello realizzato per volere di Carlo V.

Che cosa vedere a Barletta tra mare e monumenti

Il clima mite in ogni periodo dell’anno contribuisce a rendere la città un luogo gradevole in cui soggiornare. Chi la sceglie per turismo potrà soggiornare in uno dei numerosi hotel per godersi un mare perfetto per surf e immersioni. Il litorale di Barletta è diviso nel lido di Ponente e nel lido di Levante: entrambi sono caratterizzati da spiagge di sabbia fine con numerose strutture attrezzate che in estate attirano intere famiglie di turisti. Gli stabilimenti balneari infatti invitano i propri ospiti a lasciarsi coccolare, ma per chi non può proprio fare a meno dell'attività fisica anche in vacanza, sul territorio sono comunque presenti molti centri sportivi in cui allenarsi.

 

Oltre ad essere una destinazione molto apprezzata dagli amanti del mare e delle vacanze relax, Barletta ha un centro storico dal fascino indimenticabile. Tra i monumenti di Barletta che meritano assolutamente una visita spiccano le chiese gotico-romaniche come la Cattedrale di Santa Maria Maggiore e la Basilica del Santo Sepolcro

Nei pressi di quest'ultima è situato il famoso Colosso di Barletta, detto anche Eraclio: questa statua di bronzo è stata eretta intorno al V secolo ed è di stampo bizantino. Barletta esercita un fascino particolare soprattutto sugli amanti dell'arte: il Palazzo della Marra ospita infatti la Pinacoteca De Nittis, dove si tengono mostre temporanee e si conservano i opere del celebre pittore impressionista Giuseppe De Nittis, originario proprio di questa città.

 

Che cosa mangiare a Barletta

Una passeggiata sul lungomare o lungo le stradine del centro non può essere completa senza una sosta in pasticceria per assaggiare uno dei dolci tipici della zona, in particolare le cartellate e i calzoncelli farciti di mostarda locale, o un aperitivo in un'enoteca per provare vini rossi DOC come il Rosso Barletta. E proprio il vino, insieme all'olio extravergine d'oliva, è una delle più importanti risorse di un'economia locale ancora molto legata all'agricoltura. Tra i piatti più importanti della tradizione gastronomica pugliese spiccano il riso con cozze e patate cotto al forno, le cozze fritte e i polipetti in pignata che possono essere gustati nei ristoranti e nelle trattorie di Barletta.

 

Cosa vedere nei dintorni di Barletta

Nei dintorni di Barletta, in pochi minuti di auto, c'è Andria con il suo spettacolare Castel del Monte,  che è stato proclamato Patrimonio dell'Umanità. Inoltre in soli 10 minuti si può raggiungere il delizioso borgo di Trani, che si affaccia sul mare, e poi proseguire verso Canosa per ammirare le sue testimonianze archeologiche che l’hanno resa un importante punto di interesse della regione.

Percorsi e mappa di Barletta

Scopri il percorso migliore su Tuttocitta