Massoterapia

110 in Italia
La massoterapia è un insieme di tecniche fisioterapiche di origine antichissima: la parola stessa deriva dal greco, e precisamente dall'unione dei termini therapeia - terapia e masso - manipolare, che richiama evidentemente le mani. PagineGialle ti consente di trovare rapidamente e in modo molto semplice il centro di massoterapia più vicino. Inoltre, la possibilità di lasciare opinioni e leggere le recensioni degli altri utenti aiuta a trovare gli indirizzi migliori.

Massoterapia nella tua città

A chi rivolgersi per un massaggio massoterapico

Poiché la massoterapia è essenzialmente un tipo di terapia eseguita con le mani, dunque equivalente al massaggio, richiede un'abilitazione specifica.  È importante rivolgersi a professionisti che hanno frequentato corsi accrediti, cioè riconosciuti dall'A.I.M. (Associazione Italiana Massoterapisti). Un massofisioterapista esperto ha conoscenze sia nel campo dell'anatomia umana che in fisiologia, biologia, chimica, endocrinologia, immunologia, farmacologia, patologia e istologia.

Che cos'è la massoterapia

La massoterapia infatti è un massaggio terapeutico che si esegue principalmente con le mani, una pratica riabilitativa e preventiva nei confronti di molte patologie a carico dei muscoli, dei vasi sanguigni e linfatici, delle terminazioni nervoso di tipo motorio, con lo scopo di migliorare il benessere di diversi apparati del corpo, soprattutto quello muscolo-scheletrico, oltre a lenire dolori muscolari o articolari, allentare tensioni e affaticamento muscolare.

A cosa serve la massoterapia

Grazie all'associazione di varie tecniche di massaggio manuale (sfioramento, vibrazione, impastamento, pressione, percussione, sfregamento e frizione) la massoterapia apporta importati benefici al corpo, stimolando il processo di rilassamento dell'organismo garantendo una sensazione di benessere generale.

Tra i maggiori benefici della massoterapia ci sono la vascolarizzazione e l’ossigenazione, dato che un massaggio terapeutico migliora considerevolmente la circolazione sanguigna e favorisce l’ossigenazione delle cellule dei tessuti interessati, che, in questo modo, sono in grado di guarire più velocemente in caso di lesioni.

Inoltre, questo complesso di manovre fisioterapiche favorisce anche la secrezione di endorfine, che hanno proprietà analgesiche ed eccitanti, ed inibisce i segnali nervosi che consentono di percepire il dolore e le tensioni muscolo-tendinee, aiutando a decontrarre la muscolatura, a tonificare e agire sulle articolazioni infiammate. 

Altri ambiti di utilizzo del massaggio terapeutico riguardano la ritenzione idrica e la cellulite, dato che la massoterapia aiuta a smuovere ed a sciogliere i depositi di adipe, nonché ad agire sulla fluidità della micro circolazione.

Massoterapia: ti potrebbe interessare

Quanto tempo dura una seduta di massoterapia

La durata di una seduta di massoterapia dipende dall'esigenza e la sensibilità del paziente e dalla tecnica di massaggio applicata. In generale, la durata varia da mezz'ora fino a due ore. Un trattamento massoterapico, per essere efficace e dare buoni risultati, si dovrebbe suddividere in genere in un ciclo di almeno 5-10 sedute.

Quali sono le controindicazioni del messaggio massoterapico

Pur essendo una tecnica tendenzialmente sicura e a basso rischio, in alcune rare circostanze il massaggio massoterapico può dare degli effetti collaterali. Tra questi rientrano:
  • Dolore temporaneo;
  • Gonfiore;
  • Formazione di ematomi;
  • Reazioni allergiche all'olio o all'unguento utilizzati durante la seduta.
Inoltre, la massoterapia è controindicata per:
  • Donne in stato di gravidanza;
  • Persone con difetti della coagulazione, fratture, ferite cutanee, infezioni cutanee od osteoporosi;
  • Coloro che si sono sottoposti ad un intervento chirurgico in tempi recenti;
  • Persone con tumori, anche se la controindicazione si limita all'area anatomica in cui risiede il tumore.

Massoterapia: ricerche correlate