1. Home
  2. Sport e tempo libero
  3. Palestre e fitness

Allenamento in pausa pranzo: le attività ideali e cosa mangiare

Fare allenamento in pausa pranzo è una buona pratica, ma quali tipi di esercizi bisogna fare e cosa bisogna mangiare? Ecco tutti i nostri consigli

01-04-2019 (Ultimo aggiornamento 02-04-2019)

Palestre e fitness

La pausa pranzo è il momento ideale per fare un po’ di esercizio fisico. Scopriamo qual è l’attività più adatta per l’allenamento in pausa pranzo.

Conciliare sport e lavoro

Il workout in pausa pranzo è il giusto compromesso tra chi si alza all’alba per fare sport e chi preferisce invece dedicarcisi la sera, dopo il lavoro. Per poter ottimizzare al meglio il tempo a disposizione per l’allenamento è però indispensabile scegliere l’attività più adatta e nel luogo adatto. L’ideale sarebbe avere a disposizione una palestra sul posto di lavoro, ma quando non è possibile si può scegliere un centro sportivo nelle vicinanze, magari uno di quelli che organizza corsi fitness in pausa pranzo, magari di GAG fitness, zumba o spinning, o anche un parco all’aperto dove poter correre durante la pausa pranzo.

Quale attività scegliere?

Il tempo a disposizione è poco, quindi l’allenamento in pausa pranzo deve essere breve ma intenso, vanno infatti tenuti presente il tempo necessario per recarsi in palestra e tornare poi a lavoro e quello che serve per farsi una doccia. Una delle attività consigliate è il crossfit, per circa 30 minuti, a cui vanno sommati 10 minuti di riscaldamento e altri 10 di stretching finale. Se c’è un parco nelle vicinanze anche una sessione di running è ideale: la corsa con tutti i suoi benefici è un ottimo allenamento breve, come lo sono il nuoto, l’acqua fitness o l’hydrobike.

Per chi preferisce attività più basate sull’allenamento dell’elasticità del corpo, in pausa pranzo è possibile seguire anche corsi di pilates, piloga, power yoga e ginnastica posturale che migliorano la postura – soprattutto per chi deve stare molte ore in ufficio seduto davanti al computer – e il benessere generale di tutto il corpo.

5 esercizi da fare in pausa pranzo

Per chi sceglie di allenarsi al parco, ci sono alcuni esercizi semplici e veloci da fare che permettono di bruciare grassi. Tra questi i più gettonati sono:

  • Step sui gradini
  • Salti
  • Running
  • Passi incrociati
  • Affondi sulle scale

Step e affondi sui gradini

Per lo step ci si deve posizionare di fronte ai gradini, mettere sopra il piede destro e mentre si toglie questo salire con il sinistro. Il movimento va ripetuto 10 volte e ad ogni serie si deve usare il gradino superiore. Mentre si sale sarà necessario saltare, facendo allenare gambe e addominali.

Per gli affondi sarà invece necessario posizionarsi a ½ metro dai gradini, usando il primo come appoggio per gli affondi. È un esercizio che lavora su schiena, fianchi, e pancia.

Salti e passi incrociati

Anche in questo caso serve una scala. Ci si posiziona davanti ai gradini, a piedi uniti, e si salta mantenendo le gambe leggermente piegate. Si inizia saltando un solo scalino alla volta e aumentando poi con due e con tre. Salire le scale, ma incrociando i passi, è un allenamento cardio utile per migliorare la coordinazione e aumentare la flessibilità. Anche per questo esercizio, aumentare il numero dei gradini permette di aumentare la difficoltà dell’esercizio e quindi anche lo sforzo necessario per svolgerlo.

Che cosa mangiare nella pausa pranzo

Quando mangiare se si sceglie di fare allenamento in pausa pranzo? Fare sport con lo stomaco pieno non è infatti consigliabile. La soluzione ideale è quella di mangiare un frutto, come una mela o una banana, a metà mattina e pranzare poi una volta tornati in ufficio, quando questo è possibile. La scelta su cosa mangiare in pausa pranzo deve orientarsi su qualcosa di leggero e sano, come della bresaola o un’insalata di farro con formaggio magro e verdure.

Potrebbero interessarti anche