1. Home
  2. Shopping
  3. Tecnologia

Guida all'acquisto della migliore console per videogiochi

Console per videogiochi, quale scegliere dalla PlayStation alla Xbox, fino alla portatile Nintendo Switch. Analisi approfondita per scoprire la migliore

Tecnologia

Il mercato delle console per videogiochi è vario, con un catalogo che si aggiorna anno dopo anno con nuovi arrivi, dalle versioni 4K alle mini retrò, fino ai dispositivi del tutto nuovi. I grandi appassionati e collezionisti tendono ad acquistarle tutte, tramutando spesso intere camere in mausolei dedicati all’intrattenimento videoludico. Tutti gli altri si ritrovano invece a dover operare un’attenta analisi tra le varie console per videogiochi di ultima generazione.

Dalle caratteristiche tecniche al numero di titoli esclusivi sul mercato, la guida all’acquisto risulta davvero complessa.

Console videogiochi: quale scegliere?

La terza generazione della console per videogiochi targata Microsoft è arrivata sul mercato nell’ormai lontano 2013, con due revisioni proposte nella stagione 2016-17, ovvero la Xbox One S e la Xbox One X. L’edizione S vanta un processore AMD Jaguar con 8 core da 1,75 GHz e una GPU AMD Radeon con clock di 914 MHz. Sono 8 i GB della Ram DDR3, cinque dei quali sono messi a disposizione per il corretto funzionamento dei videogiochi. A seconda del bundle acquistato si avrà poi a disposizione una data capacità di memoria, dai 500 GB di base a 1TB, fino a toccare quota 2TB in alcune edizioni speciali.

La Xbox One X è la console per videogiochi più potente oggi in vendita, guardando alla sola scheda tecnica, con una CPU AMD Jaguar da 2,3 GHz e una GPU AMD RX590. La RAM a disposizione dell’utente sale fino a quota 12 GB mentre la memoria interna di base è di 1 TB. Con questa edizione l’azienda americana ha decisamente mostrato i muscoli, con tutti i titoli supportati che girano a risoluzione nativa di 4K, con framerate fino a 60 fps.

La versione base della Playstation 4 ha già subito qualche restyling. La Slim garantisce dimensioni inferiori e soprattutto consente di ovviare al fastidioso problema della gran rumorosità dell’edizione base. Il suo processore è un AMD x86-64 Jaguar a 8 core, con frequenza di clock massima di 1.6 GHz. Ancora AMD Radeon è la scheda grafica da 1.84 TFLOPS, con memoria RAM da 8 GB e due versioni per quanto riguarda l’hard disk, da 500 GB e da 1 TB.

La PlayStation 4 Pro è invece dedicata ai possessori di televisori di ultima generazione, ancora meglio se curvi, proponendo una risoluzione in 4K con supporto HDR, con possibilità di effettuare streaming di contenuti UHD. L’immagine nativa offerta al videogiocatore è in una risoluzione da 1440p, raggiungendo quota 2160p grazie a un upscaling interno di ottima qualità.

La Nintendo è tornata alla grande con la Switch, che ha registrato vendite da urlo e sfidato apertamente le grandi console di ultima generazione, trovando da subito il proprio spazio in un mercato che si pensava saturo. Divertimento assicurato in versione portatile, come nella natura della casa nipponica, che ha perfettamente integrato la console con le nuove televisioni oggi disponibili.

Si tratta di un tablet da 6.2 pollici dal quale è possibile separare due Joy Con. Potenza inferiore rispetto alle altre console ma titoli interessanti che attraggono i nuovi giocatori e hanno il pregio di far tornare bambini gli odierni adulti. Collegando la Switch al televisore è possibile sfruttare i pad e avviare sessioni multiplayer, così come in versione portatile, ritrovando amici online.

Miglior console per videogiochi

Il catalogo delle console per videogiochi è decisamente ampio ma qual è la migliore da poter acquistare oggi? Si tratta di una domanda che non può avere una risposta singola, considerando come tutto dipenda dalle necessità del videogiocatore (più o meno esigente).

La Xbox One S rappresenta un ottimo compromesso per chi è alla ricerca di una console di ultima generazione, pur non avendo un televisore che possa pienamente sfruttare le caratteristiche top di gamma oggi disponibili sul mercato. Ottimo il rapporto qualità-prezzo, anche se la grande potenza e risoluzione (60 fps stabili) della versione X lascia qualche dubbio sull’acquisto dell’edizione entry level. L’unico dubbio riguardante la X è inerente il costo, che è possibile abbattere approfittando di offerte stagionali, dalle festività natalizie all’ormai classico Black Friday, per fare due esempi.

La Playstation Slim è disponibile in svariati bundle e rappresenta la soluzione ideali per quei videogiocatori che amano rilassarsi saltuariamente con un titolo avvincente, senza pretendere particolari caratteristiche dalla macchina acquistata. Si tratta della versione base più abbordabile che il mercato offra oggi. Con una spesa media di 100 euro in più è però possibile assicurarsi l’edizione Pro, un must per chiunque abbia investito in televisori 4K. Si registra inoltre un certo vantaggio economico rispetto alla controparte Microsoft, che evidenzia però una netta differenza di potenza nel salto dall’edizione S a quella X.

La Nintendo Switch rappresenta la soluzione ideale per chi non vuole mai rinunciare ai propri giochi preferiti. Il parco titoli è in costante aumento, tra riadattamenti di altre case e proposte originali. Stile accattivante e batteria generosa, rappresenta senza dubbio il Game Boy di questa generazione.

Potrebbero interessarti anche