1. Home
  2. Bellezza
  3. Tatuaggi e piercing

Tatuaggi polso: come scegliere il migliore?

Scegliere un tatuaggio non è semplice, specie quando si tratta di tatuaggi sul polso, sempre visibili e che a lungo andare potrebbero stancare.

Tatuaggi e piercing

I tatuaggi sul polso possono essere molto belli e sensuali ma come scegliere il migliore in base ai propri desideri? La scelta del tipo di tatuaggio è di per sé molto importante, in quanto il disegno rimane impresso sulla pelle a vita, quindi una decisione sbagliata potrebbe portare a una scelta drastica come la rimozione del tattoo con il laser.

Il polso è una zona spesso scelta dalle donne; sono tantissime anche le star dello show business che ne hanno uno, ispirando milioni di fan. Sicuramente, quando scegli questa zona devi optare per dei tatuaggi da polso piccoli e soprattutto con disegni evergreen, ossia che non passino di moda.

Tatuaggi da interno polso: parole, lettere e disegni piccoli

Se scegli di fare un tatuaggio nella zona interna del polso, allora puoi scegliere un disegno che sia semplice e al contempo di piccole dimensioni.
Ad esempio, un tatto da polso molto richiesto è la scritta di una parola come ad esempio: Love (amore), Faith (speranza), oppure il nome della persona amata, o qualunque altro messaggio che abbia un significato profondo.

Le parole scritte in inglese con caratteri particolari, oppure in giapponese, o ancora in cinese possono essere sia belle da vedere sia significative.

Se preferisci invece puoi scegliere tra i tatuaggi piccoli e femminili che rappresentano disegni particolari e senza tempo come il simbolo dell’infinito, una costellazione di stelle, dei cuori, una farfalla. Sono anche molto di moda la mano di Fatima, le singole lettere, dei disegni indiani, oppure le piume e le rondini.

Tatuaggio da polso: meglio piccolo o grande?

Il polso non è una zona molto ampia, ma in realtà è possibile scegliere di fare anche tatuaggi più grandi che possono coprire una parte del braccio o della mano. I tatuaggi di grandi dimensioni però, specie se coprono parte della mano, non sono sempre una buona scelta e te ne potresti pentire.

Allora, quando fare un tatuaggio grande? Si consiglia di sceglierlo solo nel caso in cui, il disegno ti appassioni davvero e naturalmente solo quando ha un significato profondo, magari perché identifica uno specifico periodo della tua vita.

I tattoo piccoli sono invece più consigliati, innanzi tutto perché si possono nascondere più facilmente, ma anche perché non danno troppo nell’occhio e non rovinano l’estetica del polso, della mano o del braccio, come potrebbe succedere con un tattoo troppo grande.

Oggi però vanno molto di moda anche i tatuaggi mandala, perfetti anche per i polsi. Questi hanno uno stile molto particolare e tendono a coprire una porzione di polso tra i quattro e i sette centimetri. Questi tatuaggi sono molto richiesti per la loro particolarità e il loro significato profondo.

Se non te la senti di fare un tatuaggio del genere, il consiglio è di scegliere allora tatuaggi da polso più fini come ad esempio i bracciali che incorniciano la zona in modo raffinato, o disegni poco appariscenti.

Sul polso si adattano meglio i tattoo in bianco e nero, ma se si vuole fare una decisione ardita è possibile provare anche a fare un tatuaggio colorato, ad esempio con la tecnica watercolor, ad effetto acquerello.

Potrebbero interessarti anche