1. Home
  2. Bellezza
  3. Tatuaggi e piercing

Come rimuovere un tatuaggio? Soluzioni e prezzi

Sei pentito di un tatuaggio e vorresti toglierlo? Ecco le varie tecniche che vengono impiegate e i costi da sostenere per la rimozione di un tatuaggio

Tatuaggi e piercing

La rimozione di un tatuaggio è un trattamento molto richiesto soprattutto da parte di quelle persone che vogliono, per esempio, eliminare il nome dell’ex fidanzato o un tatuaggio di coppia di una storia finita male, oppure ancora quel disegno tribale che, ad una certa età, è diventato una macchia informe.

In questo articolo scoprirai i metodi principali utilizzati per cancellare un tatuaggio e il costo di ognuno.

Coprire un tatuaggio con un disegno nuovo

Oggi, rispetto al passato, vi sono delle tecnologie molto affidabili per la rimozione di un tatuaggio indesiderato. Ma, prima di arrivare a questa soluzione definitiva (spesso piuttosto complicata da effettuare), tieni presente la possibilità di coprire il tatuaggio con una cover-up (ovvero un disegno delle stesse dimensioni, o più grande, che va a coprire perfettamente il tatuaggio precedente).

Se adotti questa soluzione, l’unico consiglio che dovresti seguire, è quello di coprire la zona tatuata con colori più scuri. Una volta individuato il professionista di fiducia, puoi sbizzarrirti nel tipo di tatuaggio e scegliere quello giusto per te: puoi reinterpretare o rendere migliore, con determinati interventi correttivi, il tatuaggio precedente; puoi mantenere alcuni elementi del disegno indesiderato e integrarli con un disegno completamente differente. Il costo di un nuovo tatuaggio varia, chiaramente, in base alla sua grandezza e all’utilizzo o meno dei colori.

Rimozione definitiva del tatuaggio con il laser

La tecnologia più recente permette di effettuare la rimozione del tatuaggio con una soluzione molto efficace, ovvero il laser. I nuovi apparecchi medicali per laserterapia permettono, infatti, di distruggere il colore (spezzettando le particelle di inchiostro in particelle minuscole) e di far sì che esso sia disperso durante il normale processo di guarigione. Tutto questo, in maniera molto veloce. In particolare, il laser Q-Switched è una nuova tecnica che agisce in poche sessioni e ha una potenza molto elevata.

Questa tecnica è decisamente la più efficace e la meno dolorosa. Se hai intenzione di effettuare la rimozione del tatuaggio con il laser in un centro specializzato, sicuramente il periodo più indicato è l’autunno o l’inverno, in quanto nel periodo post-trattamento bisogna evitare, assolutamente, l’esposizione ai raggi solari.

Il costo di una seduta di laserterapia è di circa 200 euro. Ricorda che non ne basta una sola ma, solitamente, è necessario un ciclo composto da almeno 3 sedute.

Rimozione del tatuaggio tramite dermoabrasione

La rimozione del tatuaggio tramite dermoabrasione comporta la cancellazione di tutta la superficie tatuata che comprende sia l’inchiostro sia la pelle. Vengono, quindi, eliminati gli strati cutanei superficiali attraverso l’utilizzo del dermoabrasore.

Questo apparecchio, dotato di frese che roteano, raschia la cute con una profondità che varia in base alla pressione applicata su di esso. Data l’invasività e il dolore che si può provare, solitamente un professionista serio propone l’anestesia locale o generale (in base all’estensione del tatuaggio). In genere questo trattamento è consigliabile per la rimozione di un tatuaggio molto grande.

Tuttavia, tieni conto che un’operazione simile lascia cicatrici e, dunque, per coprirle potresti intervenire, negli anni, con un tatuaggio per coprire le cicatrici. Ti suggeriamo, per la delicatezza di tale servizio, di rivolgerti esclusivamente a centri specializzati nella rimozione dei tatuaggi tramite dermoabrasione.  Il costo di una seduta, parte dai 150 euro in su.

Rimozione del tatuaggio tramite peeling chimico

La rimozione del tatuaggio tramite peeling chimico prevede l’applicazione sulla zona interessata di una soluzione (l’acido tricloroacetico, TCA) che, una volta assorbita dalla pelle, crea una vescica che, in breve tempo, si stacca. Il TCA, infatti, permette di ridurre l’adesione delle cellule epidermiche esfoliando, in tal modo, la parte della pelle più superficiale.

Questo metodo innovativo viene svolto in sede ambulatoriale, quindi esclusivamente presso centri specializzati. Tuttavia, tieni in considerazione il fatto che questa tecnica non è efficace quanto il laser e, spesso, il tatuaggio non viene eliminato in maniera definitiva. Inoltre, il livello di dolore di questo trattamento è piuttosto alto, rispetto ad altri metodi.

Il costo di una seduta di rimozione tatuaggio tramite peeling chimico è compresa, generalmente, dai 250 euro a seduta (il ciclo prevede 6 sedute, ognuno da 20 o 40 minuti).

Cosa valutare prima di cancellare un tatuaggio?

Ognuno dei trattamenti sopra descritti può avere risultati più o meno soddisfacenti in base ai seguenti fattori:

  • colorazione: i tatuaggi colorati come i tatuaggi watercolor (soprattutto quelli con pigmenti gialli o bianchi) sono i più difficili da rimuovere;
  • tempo: se il tuo tatuaggio è stato fatto di recente, sarà più difficile da rimuovere rispetto a uno presente sulla tua pelle da molti anni;
  • carnagione: più la pelle è scura, più la rimozione del tatuaggio sarà difficile.

Comunque sia, rivolgendoti a un professionista, ti verrà fornito un consulto gratuito dove, prima di effettuare il trattamento, verranno tenuti in considerazione i vari fattori che incidono sulla garanzia del risultato da te desiderato.

Potrebbero interessarti anche