1. Home
  2. Bellezza
  3. Erboristeria

Come prevenire le smagliature in gravidanza

È possibile prevenire le smagliature provocate dalla gravidanza? Ecco tutti i consigli degli esperti

Erboristeria

Con il progressivo aumentare del volume del pancione, la pelle subisce una tensione costante che metterà a dura prova l’elasticità della nostra pelle. È in questo momento che possono formarsi le smagliature, ovvero piccole cicatrici e segni “di tensione” che rimarranno anche dopo la dolce attesa. Niente paura però: le smagliature si possono prevenire e, soprattutto, quando trattate subito, possono ridursi fino quasi a scomparire.

In questo articolo, troveremo risposta agli interrogativi più comuni sulle smagliature: quando compaiono in gravidanza? È possibile prevenirle?

Le smagliature: cosa sono esattamente?

Si presentano come piccoli solchi o rilievi cutanei di colore diverso dalla pelle, tra il rosso e il color bianco-perla. Le smagliature compaiono, non solo in gravidanza, a causa della pelle troppo tesa che si sfibra fin quasi a strapparsi, e per questo inizialmente possono manifestare una colorazione rossiccia che richiama il passaggio del sangue. Una volta guarite, invece, le smagliature acquisiscono il loro classico colore perlaceo.

Le donne in gravidanza, specialmente quelle giovani, tendono ad essere più soggette alla comparsa delle smagliature. Il motivo è imputabile alla maggior attività ormonale che si verifica durante i primi anni di pubertà. Non è quindi un caso che una giovane donna in gravidanza si trovi con molte più smagliature di una primipara con più di 35 anni.

Oltre al fattore ormonale, le smagliature possono insorgere per la summenzionata questione meccanica: la pelle si sottopone alla tensione del pancione e tende a sfibrarsi, causando questo inestetismo.

Prevenire le smagliature in gravidanza

Meglio prevenire che curare: anche le smagliature non fanno eccezione a questa regola, e possono essere prevenute attraverso poche, semplici precauzioni:

  • Controllare il peso in gravidanza: l’aumento di peso sottopone la pelle a una tensione importante, durante la quale le fibre elastiche possono rompersi, specialmente nella zona addominale del pancione. Per quanto l’aumento di peso sia inevitabile, è opportuno fare attenzione a non prendere più chili del necessario, così da prevenire efficacemente le smagliature;
  • Detersione e idratazione: una pelle pulita, idratata e curata è meno predisposta alla formazione di smagliature. Utilizzare sempre oli detergenti naturali, evitando prodotti schiumogeni che, con la loro aggressività, possono compromettere la salute del naturale film idrolipidico che protegge quotidianamente la nostra pelle. Si consiglia anche lo scrub o il body brushing, almeno una volta alla settimana, per rimuovere efficacemente le cellule morte e permettere agli idratanti di penetrare in profondità, aiutando la pelle tesa e predisposta a non deteriorarsi. Si può risolvere il problema delle smagliature con rimedi naturali, come ad esempio oli a base vegetale (burro di karité o di mandorle), ricchi e lenitivi.
  • Alimentazione ricca di vitamine. Una futura mamma deve proteggere il suo bambino e sé stessa. La miglior difesa è una dieta sana, ricca di vitamina C, E ed F assimilabili da frutta e verdura di stagione, legumi e frutta secca, oppure anche il pesce.
  • Regolare attività fisica: durante la gravidanza bastano anche solo passeggiate quotidiane, oppure corsi di yoga o aquagym. L’importante è mantenersi in forma e aiutare il corpo a stimolare la circolazione del sangue, in maniera da mettere al primo posto la salute della pelle.
  • Attenzione alla ritenzione idrica: non solo provoca spiacevoli gonfiori, ma è anche una delle cause dell’insorgenza delle smagliature. Il trucco è bere tanta acqua e integrare tisane drenanti a base, per esempio, di centella asiatica o ippocastano.

Potrebbero interessarti anche