1. Home
  2. Bellezza
  3. Estetica

Cavitazione estetica: addio alla cellulite grazie agli ultrasuoni

Se le avete provate tutte contro la cellulite, senza alcun risultato, è il momento di provare la cavitazione estetica, un metodo indolore che sfrutta gli ultrasuoni.

Estetica

 

La cellulite è un inestetismo che affligge milioni di donne in tutto il mondo, alla continua ricerca di trattamenti anticellulite davvero efficaci. Uno dei metodi migliori per sconfiggerla in modo indolore è la cavitazione estetica. Pelle a buccia d’arancia e cuscinetti di grasso saranno solo un lontano ricordo, dopo poche sedute avrete una pelle liscia e compatta, in modo sicuro e senza rischi. Ecco tutto quello che c’è da sapere su come eliminare la cellulite con gli ultrasuoni.

Cavitazione estetica: cos’è e come funziona?

La cavitazione estetica è come un vero e proprio trattamento medico ma agisce senza intervenire chirurgicamente. Attraverso gli ultrasuoni ad alta potenza, erogati da appositi macchinari, le cellule adipose vengono distrutte e poi eliminate dall’organismo attraverso il sistema linfatico e i naturali processi fisiologici.

Lo specialista passa un manipolo sulle parti interessate, che possono essere i fianchi, le cosce o le braccia, praticando una sorta di massaggio. A questo punto, vengono innescati dei fenomeni termici e meccanici che distruggono gli adipociti e rimodellano tutta la zona.

Naturalmente, un solo appuntamento non basta a eliminare tutta la cellulite, anche perché ogni seduta dura circa mezz’ora. Sono sufficienti da un minimo di sei a un massimo di dieci sedute per avere dei risultati soddisfacenti, sempre in base alla situazione di partenza.

La cavitazione estetica agisce solo sulla superficie della pelle ed è indicata per inestetismi lievi. A differenza della cavitazione medica, che deve essere eseguita solo da un dottore specializzato, la cavitazione estetica, come dice il nome, può essere praticata da un estetista.

La cavitazione medica viene effettuata con strumenti in grado di emettere ultrasuoni a bassa frequenza, mentre quella estetica è eseguita con ultrasuoni ad alta frequenza, che tonificano e rivitalizzano i tessuti.

La radiofrequenza estetica, invece, è un tipo di trattamento che si serve di un generatore di onde elettromagnetiche che eliminano gli accumuli adiposi e il ristagno di liquidi e funziona come un “lifting cutaneo”.

La cavitazione estetica: controindicazioni ed effetti collaterali

Nonostante la cavitazione e la radiofrequenza estetica siano dei trattamenti eseguiti in maniera sicura, bisogna precisare che ci si può sottoporre solo se si è in buona salute.

Tra le persone che non possono beneficiare di questi trattamenti ci sono le donne in gravidanza, chi ha problemi di diabete o colesterolo alto e chi porta pacemaker o altre protesi. Anche chi ha problemi di coagulazione del sangue o patologie che interessano il fegato o i reni deve rinunciare alla cavitazione estetica.

Questo rimedio per combattere la cellulite è estremamente sicuro e non ha molti effetti collaterali. Tuttavia, potrebbero verificarsi delle infiammazioni o delle scottature, dovute dal calore prodotto dagli ultrasuoni al contatto con i tessuti. Durante l’esecuzione del trattamento, potrebbe verificarsi un leggero formicolio della zona.

Raramente possono esserci danni ad altri organi, ecco perché, prima di sottoporre un paziente a cavitazione estetica, vengono fatti dei controlli e degli esami specifici per tarare gli strumenti in base al grasso corporeo individuale.

I risultati della cavitazione sono soggettivi e dipendono soprattutto dallo stile di vita adottato dopo essersi sottoposti al trattamento. Per perdere peso e mantenersi in forma è infatti indispensabile mangiare in modo sano e fare attività fisica continuativa per tonificare i gambe e glutei.

Potrebbero interessarti anche