1. Home
  2. Food
  3. Idee per la spesa

Come mangiare sano? Tutto parte dalla spesa

Come mangiare sano? Una lista della spesa intelligente e strutturata è il primo passo per tenere sotto controllo l’alimentazione e limitare gli strappi alla regola.

Idee per la spesa

Moltissime persone ritengono che mangiare sano comporti grandi sforzi e rinunce. Spesso invece per migliorare la propria alimentazione in maniera drastica ma piuttosto semplice basta fare una spesa settimanale sana.

La strategia della spesa sana non è adatta soltanto a chi sta seguendo una dieta particolare (come nel caso della dieta dissociata o della dieta chetogenica), ma anche a quelle persone che si rendono conto di dover migliorare la propria alimentazione per motivi di salute non strettamente legati al peso in eccesso.

Come fare una lista della spesa sana

Le regole di una lista della spesa sana sono veramente poche e semplici. Innanzitutto si deve dividere la lista in settori in maniera da avere ben chiara la quantità e il tipo di prodotti da acquistare. Se si sta seguendo un regime dietetico dimagrante alcuni settori, come quelli degli snack dovranno rimanere praticamente vuoti a meno di rare eccezioni.

Una volta terminata la pianificazione della spesa, ci si dovrà imporre una sola regola: non acquistare nulla al di fuori dei prodotti scritti nella lista.

Spesa per dieta: come pianificarla?

La spesa per la dieta è una variante molto mirata della spesa sana. Una volta ricevuto il piano dietetico, si dovranno determinare le quantità di cibi necessari a seguire il programma alimentare per una settimana, se ne dovrà prendere dota e si dovrà arrivare al supermercato con una lista chiara ed estremamente precisa.

Come mangiare sano? Acquisti mirati

Frutta e verdura dovranno costituire una grande percentuale di una spesa settmanale sana.

È un’ottima idea privilegiare prodotti di stagione e di produzione locale, acquistare soltanto le quantità che saranno effettivamente consumate ed evitare prodotti che necessitano di lunghe preparazioni per essere mangiati. Un esempio tipico sono gli spinaci, da acquistare solo se si ha tempo e voglia di pulirli e cuocerli, altrimenti finiranno irrimediabilmente nella pattumiera.

Carne fresca e pesce andranno acquistati in maniera rigorosa, tenendo presente i consumi settimanali. Gli alimenti destinati a essere consumati dopo diversi giorni dovranno essere messi in congelatore immediatamente dopo averli acquistati.

Alimenti ipercalorici come salse, dessert, dolciumi, bibite gasate e snack non dovranno essere acquistati. Per non cadere in acquisti compulsivi sarà meglio evitare di andare a fare la spesa a stomaco vuoto. Se si desidera mettere nel carrello qualcosa di goloso ma con poche calorie si può acquistare yogurt bianco da utilizzare come una crema o un gelato, da arricchire con cioccolato fondente, pezzi di frutta e cannella.

Evitare tentazioni

Fare una spesa settimanale sana permette di tenere lontane le tentazioni quando si è in casa.

È una strategia fondamentale se si trascorre in casa la maggior parte della giornata ma consente anche di tener d’occhio gli strappi alla regola di chi lavora tutto il giorno fuori casa e attende di tornare a casa per gettarsi a capofitto nel cibo spazzatura. 

Naturalmente, fare una spesa settimanale sana è molto importante, ma bisognerà seguire regole simili anche per i piccoli acquisti alimentari di ogni giorno. Proprio gli acquisti rapidi e frettolosi espongono i consumatori alla tentazione di acquistare i cosiddetti cibi di conforto come snack, dolci industriali e bibite gasate che sono l’esatto contrario del mangiare sano.

Potrebbero interessarti anche