1. Home
  2. Food
  3. Idee per la spesa

Spesa intelligente: sprecare meno comprando meglio si può

La spesa intelligente è un modo infallibile per gestire i costi ed eliminare gli sprechi. Si tratta soltanto di pianificare la spesa in anticipo

Idee per la spesa

La spesa intelligente non è altro che una spesa organizzata che tenga conto non soltanto delle esigenze della famiglia ma anche della deperibilità dei cibi, dello spazio a disposizione per il loro immagazzinamento e della rapidità del loro consumo.

Ottimizzando tutti i parametri e incrociandoli con quelli altrettanto importanti della qualità e del prezzo dei prodotti, sarà possibile acquistare tutto il necessario per mangiare sano a partire dalla spesa senza sprecare cibo e denaro.

Come fare la spesa in modo intelligente?

In linea generale la spesa intelligente consente l’acquisto di tutto quello che serve senza acquistare prodotti in eccesso, senza dimenticare nulla e assicurando una buona varietà di alimenti adatti alla necessità della famiglia.

Il primo passo per raggiungere questo obiettivo è stilare una lista della spesa intelligente cioè divisa per settori merceologici (frutta e verdura, prodotti in scatola, surgelati, casalinghi etc), e attenersi strettamente ad essa nel momento in cui si entra in un supermercato.

Gli acquisti compulsivi sono il più grande nemico della spesa intelligente, e molte strategie di marketing, dal packaging alla disposizione dei prodotti sugli scaffali, mirano proprio a indurre a questo tipo di acquisto incontrollato.

Fare la spesa in modo intelligente vuol dire anche saper resistere alle tentazioni e adottare qualche piccolo stratagemma, come ad esempio non fare la spesa da affamati (si tende a comprare davvero di tutto), usare il cestino al posto del carrello (avere uno spazio limitato a disposizione induce a non acquistare prodotti superflui) e fare la lista della spesa con una app per non perdere tempo e poterla condividere con gli altri membri della famiglia.

Come organizzare la spesa settimanale?

La spesa settimanale, cioè quella mirata a fare scorta di prodotti, deve essere attentamente pianificata. Innanzitutto si dovranno acquistare quantità limitate di prodotti freschi che andranno poi consumati nei primi giorni della settimana.

In quest’ottica è preferibile comprare alimenti versatili, cioè ingredienti che possono essere utilizzati in più preparazioni (come i pomodori freschi o le uova), preferendoli a cibi meno “tuttofare” o che piacciono a pochi membri della famiglia (il cavolo, la verza, i broccoli).

I prodotti freschi in offerta in genere hanno date di scadenza molto prossime, quindi se acquistati vanno consumati immediatamente. Quando non è possibile farlo è meglio lasciare questi prodotti negli scaffali oppure acquistarne quantità limitatissime.

I prodotti in scatola a lunghissima conservazione (come i pomodori o i legumi) vanno acquistati quando sono in offerta e solo nelle quantità che è possibile immagazzinare nei mobili di casa.

Risparmiare con la spesa intelligente

Ridurre gli sprechi permette di risparmiare sulla spesa, perché favorirà solo l’acquisto di prodotti che effettivamente si consumano, evitando di dover buttare prodotti che sono andati a male perché non consumare in tempo.

La pianificazione della spesa settimanale e lo studio delle offerte sono attività che richiedono un minimo di tempo, ma consentono di arrivare al supermercato con un piano d’azione. La fretta e l’improvvisazione infatti sono le due grandi cause di spese poco oculate e sprechi alimentari.

Se in casa è necessario fare la spesa settimanale per quattro persone compresi dei bambini, sarà bene dettare delle regole anche a loro, limitando l’acquisto di snack e golosità a una certa quantità settimanale e invitando i bambini a scegliere di settimana in settimana il prodotto che preferiscono. In questo modo oltre a salvaguardare il portafogli, migliorerà la qualità della loro alimentazione.

Potrebbero interessarti anche