Ambasciate

27 in Italia

 Le ambasciate consistono nella rappresentanza diplomatica del governo di un paese in un altro paese. Le funzioni delle ambasciate sono numerose, ma in particolare si occupano di gestire e mantenere attiva la comunicazione, ma anche di risolvere i problemi e i conflitti del paese ospitante con il paese di origine. Le ambasciate sono anche un importante punto di riferimento per i cittadini che si trovano lontani da casa e possono rivolgersi a queste organizzazioni diplomatiche per risolvere controversie o problemi.

 

L’ambasciata si traduce in un luogo fisico, dove si trova l’ambasciatore, a capo dell’ambasciata, che comunica con il governo del paese d’origine ma ospita nel paese ospitante. Le ambasciate godono delle immunità riportate nella Convenzione di Vienna sulle relazioni diplomatiche del 1961, ovvero immunità dalla giurisdizione locale e dalla perquisizione o visita degli agenti dello stato che le ospita.

Cosa fanno le ambasciate?

Di cosa si occupano le ambasciate? I loro compiti sono numerosi e importanti:

  • trasmettono i messaggi e le comunicazioni dal paese d’origine a quello ospitante e viceversa
  • preparano le visite di stato
  • si occupano di stilare i trattati internazionali
  • promouovono le relazioni economiche
  • si dedicano a gestire e risolvere gli eventuali conflitti militari (attentati, guerre, colpi di stato)
  • promuovono la propria cultura nel paese ospitante
  • informano il governo di eventi politici, sociali, militari che accadono nel paese che le ospita

Le ambasciate assistono anche i cittadini in una serie di questioni o problematiche:

  • rilasciano atti civili
  • rilasciano visti d’ingresso
  • rilasciano e rinnovano carte d’identità e passaporti
  • celebrano matrimoni (in particolare all’estero)
  • si occupano delle questioni elettorali
  • si occupano della leva militare
  • si occupano di pratiche pensionistiche
  • rilasciano documenti sulla cittadinanza o il permesso di soggiorno
  • prestano soccorso ai cittadini all’estero in caso di necessità o gravi eventi (ad esempio, in caso di morte all’estero, collaborano con i parenti per il rimpatrio della salma). 

Differenza tra ambasciata e consolato

Sia l’ambasciata che il consolato sono sedi rappresentative all’estero. L’ambasciata rappresenta la residenza o la sede di un ambasciatore, il consolato quella del console. La differenza consiste nelle diverse funzioni svolte: l’ambasciata svolge funzioni militari, economiche, finanziarie, culturali, tecnologiche, accademiche, mentre il consolato ha funzioni giurisdizionali e amministrative (ad esempio, si occupa dei casi di documenti smarriti all’estero).

 

Inoltre le ambasciate sorgono tipicamente nelle capitali degli stati che le ospitano, mentre i consolati possono essere più decentrati. A livello dimensionale, le ambasciate sono più grandi dei consolati. In generale, la principale differenza va ricondotta al tipo di funzioni. L’ambasciatore è da considerarsi il tetto più alto della carriera diplomatica: a questa carica, come a quella di console, si accede con concorso pubblico (si può tentarlo non più di 3 volte) dopo una laurea in Giurisprudenza.

 

Trova le ambasciate più vicine a te su Pagine Gialle

Sei alla ricerca di un’ambasciata del tuo paese? Con Pagine Gialle puoi trovare in pochi clic quello che cerchi, ovvero localizzazioni, indirizzi e dettagli delle ambasciate. Dall’ambasciata ucraina a quella rumena, dall’ambasciata americana a quella francese, Pagine Gialle ti darà tutte le risposte che stai cercando.

 

 

Ambasciate nella tua città