Guida di Mira: aziende, servizi e comuni

Equidistante tra Padova e Venezia, Mira si sviluppò in epoca medievale come borgo per barcaioli che collegavano Venezia alla riviere del Brenta, trasportando merci e persone quando ancora si era in assenza di ponti, e pescatori che lavoravano nella laguna. Lo sviluppo urbanistico del paese segue l'asse viario che costeggia il Naviglio lungo le due sponde e fu arricchito ai tempi della dominazione veneziana dalla costruzione di moltissime ville, ancora oggi visibili, che ospitavano i ricchi signori della Serenissima in cerca di riposo e di quiete nel periodo estivo.

Fin dal Medioevo Mira era un porto franco, esente quindi da alcune tassazioni sul transito di merci. Questo particolare privilegio, assieme alle importanti opere ingegneristiche tese a controllare l'afflusso d'acqua nel Naviglio nel corso del Seicento, diede un forte impulso alle attività commerciali. Nei secoli successivi Mira si trasformò in un polo industriale in cui si concentravano prevalentemente industrie chimiche per la produzione di detergenti.

Le ricerche più frequenti di Mira

Cosa fare a Mira: la Riviera Fiorita

La prima domenica di Settembre si svolge da secoli a Venezia la regata storica: si tratta di una gara tra imbarcazioni a remi che si sfidano nel Canal Grande. La settimana successiva alla regata storica di Venezia, Mira ospita la Riviera Fiorita. Si tratta di una sfilata di imbarcazioni a remi (e non soltanto gondole), guidate da vogatori vestiti in abiti tradizionali che le spingano lungo il Naviglio del Brenta. Considerando anche la mitezza del clima, la metà di settembre è il momento migliore per visitare Mira e immergersi nelle atmosfere di un tempo.

Dopo aver assistito alla sfilata non si può perdere l'occasione di visitare Casa Foscari, più nota in zona con il nome di Villa Malcontenta. Si tratta di un bellissimo esempio di architettura rinascimentale in cui, secondo la leggenda, venne rinchiusa una dama della famiglia Foscari per “espiare” le sue troppe colpe d'amore. Attualmente la villa è parzialmente visitabile: sono quattro le sale aperte ai visitatori che ospitano ancora arredi dell'epoca e diversi dipinti di pregio. Belli anche i giardini, che si aprono sulla parte frontale della villa.

Dove mangiare a Mira

La Trattoria dall'Antonia è una vera e propria pietra miliare nella storia gastronomica di Mira proponendo piatti tipici della Riviera del Brenta. Come si può immaginare il menu prevede principalmente portate a base di pesce freschissimo e cucinato magistralmente. Il locale si affaccia sul Canale Novissimo, assicurando una vista suggestiva in ogni stagione. Si tratta di un locale dall'ottima cucina ma dai prezzi relativamente bassi, perfetti per chi, trovandosi a passare da Mira, vuole assaggiare i piatti migliori della sua gastronomia senza spendere una fortuna.

Di tutt'altro segno è invece l'offerta della steakhouse Al Posto Fisso: si tratta naturalmente di un locale che incentra tutto il proprio menu su piatti di carne e contorni. La lista delle carni comprende anche tagli molto pregiati, sempre cucinati in maniera assolutamente impeccabile. L'acqua è compresa nel prezzo del coperto, così come il pane che è sempre freschissimo e servito in porzioni abbondanti.

L'Osteria dei Kankari è invece un locale molto accogliente e familiare, che propone un servizio amichevole e un menu che comprende principalmente piatti della gastronomia locale cucinati secondo le antiche ricette delle nonne. Il servizio è puntuale e alla mano, l'atmosfera assolutamente rilassante: perfetto per una cena in famiglia o con un'allegra brigata di amici.

Le località più cercate