1. Home
  2. Viaggi
  3. Hotel, Alberghi e B&B

Alloggiare in un ostello a Bologna: ecco perché conviene

Dormire in ostello non significa solo essere giovani e avere un budget limitato, ma anche scegliere una struttura in cui conoscere nuove persone e respirare un'atmosfera internazionale. Ecco perché pernottare in un ostello a Bologna

Hotel, Alberghi e B&B

Bologna è una città bellissima, tutta da visitare: per chi desidera spendere poco però, la soluzione perfetta è alloggiare in un ostello che permette di risparmiare rispetto ai classici hotel, ancor di più se si tratta di hotel a 5 stelle.

Dormire in ostello a Bologna spendendo poco: i vantaggi di questa scelta

Per chi vuole dormire a Bologna spendendo poco, magari alloggiando nelle migliori zone o vicino al centro, ci sono molte soluzioni low cost da prendere in considerazione, dal pernottare qualche notte in ostello al soggiornare in b&b economici in centro città. Molto comode da raggiungere, queste strutture sono ideali per coloro che si trovano di passaggio nella sede della più antica Università del mondo e nel centro urbano dal patrimonio storico incommensurabile.

Ecco quali sono i vantaggi, oltre a quelli economici, nella scelta di un ostello a Bologna.

Gli aspetti positivi del dormire in ostello

La scelta di dormire in ostello è presa solitamente da coloro che non vogliono soltanto risparmiare, ma vogliono anche conoscere persone nuove a cui piace viaggiare con lo “zaino in spalla” e con le quali condividere, magari, qualche serata fuori o un tour della città insieme. L’ostello è, infatti, caratterizzato dalla particolarità della condivisione degli spazi con altre persone. Spesso le stanze presentano più letti (a volte anche letti a castello) ed hanno docce, cucina e soggiorno in comune.

Gli ostelli più moderni hanno, inoltre, delle stanze singole, dove poter godere di maggiore privacy, senza tuttavia perdere il vantaggio della condivisione. Chi viaggia negli ostelli non è mai solo. È in questi contesti che, più di altri, le persone si vengono incontro e si danno una mano a vicenda. Coloro che gestiscono queste strutture sono, a loro volta, i primi ad amare questo spirito di condivisione e a viaggiare per altri ostelli in giro per il mondo. Se si ha bisogno di informazioni, si può chiedere tranquillamente a loro, che sono una fonte preziosa di conoscenza del luogo e delle abitudini di vita.

Un ostello, quindi, non è un semplice dormitorio. Spesso, oltre al poter dormire, si possono organizzare delle gite ed escursioni programmate dalla struttura stessa, che vanno da quelle brevi di un giorno a quelle più lunghe. L’atmosfera di questa struttura è, infatti, sempre conviviale e piena di entusiasmo. Si pensa, infine, che andare a dormire in un ostello sia qualcosa adatto a chi è giovane e non ha ancora tanti soldi. Non è così: gente di tutto il mondo, di tutte le età e di tutte le estrazioni sociali sceglie questa struttura ricettiva proprio per ritrovare il contatto con le persone che, soprattutto in questa era tecnologica, sta diventando carente.

Ostello a Bologna: dormire spendendo poco

A Bologna, in pieno centro storico, ci sono ostelli che vanno dallo stile classico, con le stanze-dormitorio, a quelli più moderni, con camere doppie, quadruple e con bagno privato. L’atmosfera che si respira in un ostello a Bologna è sicuramente internazionale e giovane, vista la presenza di moltissimi universitari e di gente da tutto il mondo interessata a visitare questa città molto viva da un punto di vista della movida e del divertimento.

Nel caso tu preferisca la soluzione di un B&B economico in centro, la scelta è davvero ampia e permette di risparmiare rispetto ad esempio ad un albergo, prenotando la struttura in anticipo. Quest’ultima forma di alloggio turistica è anch’essa informale: alloggiare in un B&B permette alle persone di ricercare un po’ di compagnia e di ritrovare il piacere di viaggiare e relazioni con le persone in maniera molto genuina.

Potrebbero interessarti anche