1. Home
  2. Shopping
  3. Abiti da cerimonia

Abito da sposa: ecco come scegliere il modello perfetto

Destreggiarsi tra i tanti abiti da sposa non è semplice, ma è indispensabile trovare il modello adatto al proprio fisico: ecco come fare

Abiti da cerimonia

Quello di oggi è un argomento di vastissimo interesse che riguarda le donne di tutte le fasce di età.
Esistono oggi vere e proprie figure professionali che seguono le future spose nella scelta del loro abito: devono saper dare i consigli giusti e soprattutto devono saper vendere considerando le tendenze della moda.
La formazione professionale riguarda anche la sfera psicologica, dato che bisogna saper accontentare la cliente, che spesso cerca anche un abito da sposa economico, riuscendo allo stesso tempo a far capire quale sia l’abito migliore, anche se viene richiesto un modello non adatto alla propria fisicità.

L’abito da sposa perfetto

Scegliere l’abito da sposa non è sempre facile. Ci si innamora a prima vista di un modello visto su un giornale o su un sito internet, per poi scoprire che addosso non fa l’effetto sperato. Fondamentale è provarlo e una volta indossato potremmo dire con certezza se è il nostro abito da sposa perfetto. Nelle immagini ci sono alcuni esempi di abiti da sposa 2019 della sfilata di Elisabetta Polignano.


La mini guida che proponiamo aiuta a destreggiarsi nel labirinto dei tanti modelli e delle diverse fisicità. Eccone gli esempi più comuni.

  • Abito da sposa per fisico a clessidra: parliamo di un fisico che presenta un punto vita molto stretto e stessa larghezza per fianchi e spalle. In questo caso è consigliabile un abito a sirena che segue le forme del corpo fasciandole armoniosamente e che mette in risalto il punto vita. Niente spalline e scollatura a V per incorniciare il seno prosperoso che solitamente caratterizza il fisico a clessidra.
  • Abito da sposa per fisico a mela: si riferisce a quelle donne che presentano fianchi, décolleté e punto vita della stessa misura. È consigliato un abito che possa valorizzare il punto vita facendolo sembrare più fino. Quindi un modello con gonna molto ampia (detto principesco o ad A) oppure modelli per mettere in evidenza le gambe, laddove sia possibile.
  • Abito da sposa per fisico a rettangolo: riguarda una fisicità con punto vita assente nel caso di eccessiva magrezza o in presenza di qualche chilo in più. Da evitare abiti stretti in vita e troppo fascianti in entrambi i casi.Per un fisico più morbido scegli un modello lineare o del genere sottoveste per nascondere le rotondità, gioca con i dettagli nella parte superiore. Nel caso opposto la gonna può essere ampia e ricca ad esempio con volant e balze.

  • Abito da sposa per fisico a pera: lo stile impero è quello più indicato in quanto non evidenzia le curve. Il trucco è valorizzare le spalle e la parte alta del corpo per esempio con decorazioni sulla scollatura. Vincente è anche la scelta della maniche.
  • Abito da sposa per fianchi larghi: il tormento di tante donne, i fianchi larghi, tipici delle donne dalle taglie forti. È facilmente paragonabile al fisico a pera, in quanto la parte superiore del corpo risulta più stretta dei fianchi. Evita, quindi, di scegliere un abito troppo fasciante e tanto meno con la gonna troppo ampia. Arricchisci la parte superiore per distogliere così l’attenzione dalle eccessive rotondità.

Potrebbero interessarti anche