1. Home
  2. Shopping
  3. Abiti da cerimonia

Vestito da sposa in pizzo? Ecco come sceglierlo

Il vestito da sposa in pizzo è un classico con il quale non si sbaglia mai, capace di dare stile, eleganza e femminilità: ecco i consigli per scegliere quello giusto

Abiti da cerimonia

L’abito da sposa è uno dei protagonisti più attesi in assoluto per il giorno delle nozze e per questo va scelto con attenzione: il più classico per l’occasione è sicuramente il abito da sposa in pizzo. Dopotutto si tratta di un abito che si indossa una volta sola e per questo deve essere prezioso e con il vestito in pizzo non si sbaglia mai anche nelle occasioni meno importanti. Non c’è donna a cui non doni, ma bisogna essere capaci di scegliere il pizzo giusto.

In qualche modo questo tessuto leggendario è sempre presente ai matrimoni: se l’abito non è tutto di pizzo, la bordatura, alcune rifiniture o parte del velo lo saranno sicuramente. Questo tessuto prezioso è capace di dare subito un tocco speciale all’abito più semplice e, a differenza di quello che si può pensare, è molto versatile. Esso ha la capacità di valorizzare l’abito da sposa e la donna che lo indossa, avvolgendo la figura e dandole un’aria eterea.

Il pizzo può essere realizzato a mano o a macchina e in base a questo i prezzi cambiano anche non di poco. Le tipologie di pizzo diffuse per gli abiti da sposa sono diversi, ognuno con proprie peculiarità. Prima di elencare quali sono i consigli dello stilista, è bene sottolineare che l’abito da sposa è qualcosa di estremamente personale. Esso ha il compito di far sentire la sposa “la più bella del reame” almeno per quel giorno. Indipendentemente da qualunque regola, quindi, è bene ricordare che se un abito piace e la sposa ha il sorriso, qualunque dictat va ignorato.

Il mondo dei pizzi da sposa

Quando si parla di pizzo è bene sapere che non c’è un solo pizzo, ma una grande varietà di tessuti con questo nome.

Un must è sicuramente il pizzo Chantilly, uno dei più diffusi. Questo pizzo è leggero e si presenta molto raffinato sugli abiti. Ha una lunga storia e lo si trova perlopiù su abiti da sposa in pizzo vintage, tradizionali e retrò o perfetti per un matrimonio stile shabby chic.

Diffuso è anche il macramè, delicato ed elegante, questo articolo ha origini orientali. Va tuttavia considerato che tende a dare volume, quindi si adatta ai fisici minuti.

Oneroso, ma unico, il pizzo fatto a tombolo: essenziale e semplice è perfetto per le rifiniture o per dare un tocco malizioso ad alcune parti dell’abito.

Come non citare poi il pizzo dell’abito di Kate Middleton: il pizzo di Bruxelles, che si contraddistingue per disegni di fiori e foglie molto romantici.

Il vestito da sposa in pizzo giusto per il tuo corpo

Detto questo, torniamo alle regole del bon ton: come scegliere l’abito da sposa in base al proprio fisico? Ogni corporatura ha dei punti forti e dei punti deboli e l’abito giusto è quello che è in grado di minimizzare i secondi e valorizzare i primi.

La donna con il fisico a pera (fianchi larghi, spalle strette, vita sottile) potrebbe scegliere un abito in stile impero che scende svasato dalla vita in giù, o un modello principessa. Perfette le scollature orizzontali, a cuore o larghe. Questa sposa può anche optare per un abito da sposa in pizzo con la schiena coperta, le scollature troppo ampie, infatti, porterebbero l’attenzione sui fianchi.

Per un fisico a mela (spalle larghe, fianchi stretti) è anche possibile scegliere abiti da sposa in pizzo a sirena. A differenza della donna a pera, questa sposa non teme infatti abiti che fasciano ed enfatizzano i fianchi. Attenzione va posta piuttosto sulla parte superiore che va alleggerita: ottimi scolli all’americana e monospalla. Inadatto in questo caso l’abito da sposa pizzo maniche lunghe sempre per lo stesso motivo.

Se la sposa ha il fisico a clessidra (fianchi e spalle larghi con punto vita stretto) le può stare bene praticamente di tutto.

Se invece fianchi, spalle e vita sono pressoché dello stesso diametro (fisico rettangolo) bisognerebbe addolcire la figura con abiti morbidi, con cinture per sottolineare il punto vita.

Potrebbero interessarti anche