1. Home
  2. Food
  3. Mangiare bene

Dove mangiare a Napoli? Quali sono le specialità tipiche?

Pizza napoletana, casatielli, street food: per scegliere cosa e dove mangiare a Napoli non avrai che l'imbarazzo della scelta! Ecco i nostri consigli.

Mangiare bene

Dove mangiare a Napoli? Questa è la domanda che si fanno maggiormente i vacanzieri che visitano la città partenopea e che non hanno mai assaporato la sua gastronomia. Tuttavia, prima di rispondere a questa domanda è bene fare una premessa, ovvero che la cucina napoletana, che fa impazzire i palati di tutto il mondo, ha avuto origine nel periodo greco-romano, per poi trarre ispirazione, durante i secoli, dalle continue dominazioni, creando un incredibile ed irripetibile mix di sapori, che non trova riscontro in nessun altro luogo d’Italia e del globo.

Si ritrovano, infatti, elementi della cucina francese e del Nord Africa, ma anche di quella araba. A loro volta, poi, i piatti napoletani, hanno invaso l’intera Campania, raggiungendo un meraviglioso equilibrio tra prodotti di terra e di mare, che hanno stregato, fin dall’antichità, anche i palati dei viaggiatori più raffinati e pretenziosi, che qui arrivavano per ammirare le vetuste rovine e l’imprevedibile Vesuvio. Ma, dunque, cosa mangiare a Napoli? E quali sono i prodotti del territorio che vale la pena degustare? Cerchiamo di riportare qualche dritta in proposito.

Prodotti tipici napoletani

Il territorio partenopeo è ricco di ingredienti unici, che contribuiscono a rendere speciale ogni pietanza, come il pomodoro, che è alla base di uno dei piatti più conosciuti al mondo, e che ha oltre 400 anni di storia, ovvero la pizza napoletana. Celebre è quello Sammarzano, che è squisitamente dolce e di un colore rosso intenso. Tuttavia, la gastronomia napoletana è composta anche da un’altra eccellenza conosciuta in ogni dove: la pasta.

E, in particolar modo, quella di Gragnano, che risale al XVI secolo, ed è considerata una vera e propria prelibatezza da preservare. Famosi sono anche gli ziti ed i paccheri, nonché gli gnocchi alla sorrentina, uno dei piatti certamente più replicati fuori dal Bel Paese. Per quanto riguarda le verdure, tipica del territorio è la pucchiacchella, per lo più utilizzata per accompagnare le insalate a base di pomodoro, rucola e formaggio.

Interessanti sono anche i friarelli, che ricordano le cime di rapa e vanno consumati cotti. Tra i latticini, solo per citarne uno, si menziona la mozzarella di bufala, mentre per il pane le freselle, un panbiscotto, la cui fama si è diffusa anche nelle regioni limitrofe. E come dimenticare poi la famosa tazzulella e’ cafè, la cui nomea è conosciuta in tutto il mondo?

Dove mangiare a Napoli

Ma dove mangiare a Napoli? Spesso ci si chiede se sia meglio mangiare in uno dei numerosi ristoranti della città partenopea, dove poter gustare specialità di pesce del Tirreno o della tradizione, od approfittare di uno di tanti chioschetti dislocati in tutte le vie e le viuzze cittadine.

Per chi vuole mangiare a Napoli spendendo poco le soluzioni sono davvero infinite: pizza, che si può acquistare a pochi euro con tanto di bibita in qualunque pertugio, angolo o anfratto del centro e della periferia. Da provare sono anche i dolci tipici napoletani, tra i quali campeggia il babà, sia classico che in numerose e deliziose varianti, ma anche gli struffoli e le sfogliatelle napoletane, e chi più ne ha più ne metta.

Lo street food a Napoli , infatti, è estremamente ricco e variegato, perfetto per i buongustai. Chi ama, invece, i secondi piatti, incredibile è la frittata cafona, che contiene i vermicelli, una pasta tipica del luogo, e la trippa ‘a ‘nzalata, che viene servita nei punti di ristoro a buon mercato e senza troppe pretese.

Per quanto riguarda, invece, primi piatti napoletani, meglio ricercare trattorie o ristorantini tipici, per assaporare al meglio tutto il gusto della tradizione. Degni di nota sono: i fusilli ‘a napulitana, pasta e patate, le ‘perciatelle ‘nguacchiate‘ e, naturalmente, gli spaghetti alle vongole.

Potrebbero interessarti anche