1. Home
  2. Food
  3. Ricevimenti

Come organizzare un matrimonio vegan perfetto?

Vuoi organizzare un matrimonio vegano nel rispetto dell'ambiente e degli animali? Ecco tutti i nostri consigli per ottenere una cerimonia memorabile

Ricevimenti

Sogni un matrimonio Bio, dagli arredi al menu? Leggi questo articolo e scopri come fare per organizzare un matrimonio vegan perfetto.

Catering nuziale vegano: il menù

Tremate tremate, le nozze vegane sono arrivate! Quasi d’improvviso si è imposta la cosiddetta ‘mania’ vegana, molto seguita perché di tendenza e affascinante da un punto di vista prettamente etico, alimentare e comportamentale.

Abbiamo già parlato del come organizzare il catering del banchetto nuziale, ma rinfrescare la memoria non nuoce.

Ecco i piatti vegani che non devono mai mancare:

  • Antipasti: sformati di legumi e verdure, tortini di patate e di riso, conditi con salse vegane a piacere; snack in salsa hummus oppure del cous cous a base di cereali sono altrettanto bene accetti.
  • Primi: pasta e riso sono padroni di casa quindi pappardelle ai funghi porcini o paste al pesto di basilico sarebbero perfette; ottimo anche il risotto alle fragole e champagne o vellutate di zucca, zucchina o pomodoro.
  • Secondi: seitan in forma di cotolette o polpette e hamburger contornati da verdure alla griglia o puree di patate, magari accompagnati da stuzzichini di soia o tofu; la torta salata è comunque un classico intramontabile, e se il seitan non aggrada si possono sempre fare polpette con legumi vari.
  • Dolce: naked cake (ossia torta senza crema, glassa, zucchero, etc.), macedonie di frutta esotica e mousse di frutta se vogliamo alzarci dal tavolo sentendoci più freschi e un po’ più leggeri.

Matrimonio Bio: il corredo

Giustamente, ogni matrimonio ha la sua parte di corredo. L’argenteria e le bomboniere sono estremamente demodé, se non addirittura kitsch – non importa se siamo vegani o meno, è semplicemente qualcosa che ormai non fa più effetto.

Cosa c’è di più utile e concreto del cibo o degli oli essenziali di base? Un flaconcino ben decorato di sale marino aromatizzato al limoncello campano sarebbe eccellente.

Matrimonio vegano: il dress code

L’abito non fa il monaco, non fa la sposa e non fa nemmeno il vegano, si sa, però è comunque importante, e va considerato quando si pensa al catering per il matrimonio. E’ sufficiente essere coerenti con se stessi e ricordare che pelle, pelliccia, lana e seta sono off-limits e hanno comunque delle alternative: l’ecopelliccia. Talvolta, non serve nemmeno cercare l’alternativa, dato che pizzo, raso di cotone e chiffon sono perfettamente accettabili secondo i canoni vegan.

Per il trucco sposa e scarpe esistono allo stesso modo delle soluzioni che possano accordarsi alle nostre necessità.

E, per chiudere in bellezza, ci vuole un bel bouquet – e cosa fa più vegano di un bel bouquet con broccoli, carciofi e fiori di stagione?
Inusuale e di sicuro impatto, garantirà che gli auguri agli sposi siano sinceri e memorabili.

Potrebbero interessarti anche