1. Home
  2. Shopping
  3. Centri commerciali e outlet

Guida all'acquisto degli attrezzi fai da te indispensabili

La manutenzione domestica necessita dei giusti attrezzi per realizzare interventi fatti con cura e attenzione. Quali sono gli strumenti principali per il fai da te e il bricolage da tenere in casa a portata di mano?

Centri commerciali e outlet

Tanti gli interventi di manutenzione domestica che possono essere risolti senza l’intervento di un professionista. Cimentarsi in attività di questo genere può consentire di risparmiare somme ingenti col trascorrere degli anni. Per poter far fronte a svariate eventualità, sarà però necessario procurarsi i giusti attrezzi da fai da te, acquistando un set completo online o lasciandosi consigliare da esperti del settore in specifici negozi di bricolage.

Quali sono gli attrezzi indispensabili per il fai da te

Uno degli attrezzi da fai da te più comuni e utili è di certo il martello da carpentiere. Adatto a molteplici usi quotidiani, dal semplice battere un chiodo per poter appendere un quadro o costruire una libreria in legno, al fissaggio di un pannello. Questi sono gli usi di uno solo dei lati del martello, con l’altro, che presenta uno spacco a V, consente di estrarre chiodi danneggiati o mal fissati. Il consiglio generale è quello di acquistare un prodotto di qualità, evitando in questo modo che l’acciaio si scheggi dopo i primi utilizzi. Considerando le forti sollecitazioni previste, sarà necessaria un’impugnatura in gomma, che garantisce sicurezza (evitando le potenziali schegge di un’impugnatura in legno) e comfort.

Un set di pinze, per quanto semplice possa sembrare, è di grande utilità nell’ambiente domestico. Ognuna di essa assolve uno specifico compito, con quelle da 180 mm che sono di certo le più utilizzate, caratterizzate da manici isolanti per evitare scosse durante lavori su zone elettriche.

Altro set di cruciale importanza è quello dei cacciaviti, affiancati da inserti di qualità. Immancabile in qualsiasi cassetta degli attrezzi. Anche in questo caso si deve sottolineare la necessità di un acquisto di qualità, evitando di sgranare la testa della vite dopo i primi utilizzi.

In una normale casa sono presenti svariati tipi di dadi e bulloni, il che richiede la presenza di chiavi a rullino regolabili. In questo modo ci si potrà adattare a ogni esigenza, ottenendo lo stesso risultato di un kit completo di chiavi inglesi convenzionali.

Per lavori di una certa importanza sarà necessario avere a disposizione un trapano elettrico avvitatore, che consentirà ad esempio di montare e smontare un intero mobile agevolmente o costruire una cuccia per cani. Al fine di potersi muovere liberamente in giro per casa, si consiglia un modello con batteria integrata, evitando di dover restare nei pressi di una presa di corrente. Qualora non presenti un costo eccessivo, meglio optare per un modello a percussione, così da poter trapanare materiali duri e compatti.

Questi sono gli elementi principali per il fai da te ma la lista di attrezzi da bricolage è decisamente lunga. Al suo interno molti strumenti basici, come ad esempio viti e chiodi, utili in molteplici casi. A questi si aggiunge un metro da falegname, rigido e dunque ben più comodo per operazioni del genere di uno da sartoria. La voglia di tecnologia potrebbe far ipotizzare l’acquisto di un metro con laser ma, trattandosi di lavori casalinghi fatti da non professionisti, un metro del genere potrebbe soltanto creare confusione. Di volta in volta la propria cassetta degli attrezzi si arricchirà sempre più, seguendo le esigenze che si presenteranno di volta in volta. I tanti attrezzi, uniti all’esperienza accumulata nel tempo, faranno di certo la differenza tra le mura domestiche.

Potrebbero interessarti anche