1. Home
  2. Shopping
  3. Centri commerciali e outlet

Termometro laser: cos'è e come funziona?

Termometro laser: come funziona e a cosa serve questo particolare strumento di precisione?

Centri commerciali e outlet

Il termometro laser è un tipo di misuratore che può essere utilizzato per diversi scopi e ne esistono di differenti tipologie: esiste il termometro laser professionale, quello da cucina e quello per misurare la febbre. Come una buona torcia, è un dispositivo da tenere sempre in casa che può tornare utile in diverse occasioni.

Esso è formato da una lente che riflette l’energia ricevuta, per indirizzarla su un ricevitore che la converte in segnale elettrico, il quale  ci permette di misurare la temperatura di un soggetto. È utile quindi quando dobbiamo fare delle misurazioni a distanza, o in movimento. La risposta è molto rapida, facendoci risparmiare molto tempo. Inoltre, è igienico e non provoca alcun danno sui prodotti alimentari.

Semplice da utilizzare, basta puntare il laser sul soggetto/oggetto che vogliamo misurare, premere un pulsante, e leggere direttamente la misura sul display. Affinché i dati ottenuti possano essere veritieri, è necessario tener conto della distanza e del materiale su cui si effettua la misurazione.

Termometro laser come funziona: distanza e materiali

Per quanto riguarda la distanza, è importante che il soggetto misurato sia né troppo lontano, ma nemmeno troppo vicino: la misura minima è di almeno 3 cm. Se ci si allontana troppo, si potrebbe venire a contatto con altri elementi che disturberebbero il segnale. Se troppo vicini, il misuratore non riesce a focalizzare l’oggetto.

Per quanto riguarda il materiale, è necessario tener conto di ciò che misureremo. Infatti, il termometro laser deve avere un coefficiente di emissione idoneo al tipo di superficie.

Se il coefficiente è di 0.95, il termometro laser è più adatto alla maggior parte delle sostanze organiche, quindi ai prodotti alimentari, compresi frutta e verdura.

Il misuratore non è idoneo per misurare le superfici trasparenti o riflettenti: in questi casi è possibile ricoprire la zona con un adesivo scuro, prima di espletare la misurazione.

Termometro laser cucina

Se avete bisogno di un termometro per esigenze domestiche, la maggior parte di quelli reperibili sul mercato sono adatti allo scopo. Si parte da un valore minimo di -50°C fino ai modelli che raggiungono i 500°C, ma sono adatti per uso professionale. In ogni caso, il vantaggio di avere un termometro laser è quello di poter misurare la temperatura di ogni oggetto, compresi i pesci, la carne rossa o bianca e le uova.

Termometro laser per febbre

Soprattutto per i più piccoli, questo tipo di termometro è utilissimo per misurare la febbre e la temperatura corporea del corpo: il responso è immediato e si evita il contatto fisico con il misuratore. Come i prodotti per l’igiene del neonato, è un elemento necessario e molto utile.

È importante tenere a mente che il termometro laser è sensibile all’umidità e ai campi magnetici: per questo deve essere tenuto lontano da qualsiasi apparecchio elettronico. Per ottenere una misurazione oggettiva e veritiera, è necessario stare immobili.

Potrebbero interessarti anche