1. Home
  2. Bellezza
  3. Capelli

Sos doppie punte: come prevenirle e contrastarle

Le doppie punte, fastidiose e antiestetiche, rischiano di rovinare la bellezza dei capelli lunghi. Ecco come prevenirle e liberarsene

Capelli

Le doppie punte sono un inconveniente spiacevole per chi ha i capelli medi o lunghi e non li taglia spessissimo. Ma cosa sono e come si presentano? La texture della capigliatura appare uniforme fino all’estremità inferiore, dove, in questo caso, il singolo capello presenta una punta che si biforca e in alcuni casi si triplica, indebolendo la struttura e dando un aspetto di trascuratezza e poca vitalità all’intera chioma che, soprattutto dopo l’estate, necessita di trattamenti rinvigorenti per far tornare in forma i capelli.

Ovviamente si tratta di una conseguenza prevalentemente femminile, aggravata dall’uso di tinture, prodotti per ossigenare i capelli, piastre e altri trattamenti aggressivi. Eppure non si tratta di un problema senza soluzione: alle doppie punte si può ovviare spuntando i capelli ma anche curandoli e facendo in modo che crescano senza spezzarsi, sfibrarsi e presentare questa seccante condizione.

Le cause delle doppie punte

Perché si formano le doppie punte? I motivi sono svariati e molteplici.

  • Predisposizione: chi ha i capelli fini e fragili, tendenti a spezzarsi, oppure secchi e deboli incorre più facilmente nelle doppie punte, che causano un aspetto rovinato e non bello a vedersi sull’estremità della propria chioma;
  • Temperature elevate: il phon troppo caldo rischia di procurare lesioni alla punta che è costretta a sdoppiarsi;
  • Piastre e arricciacapelli: la piastra, come il ferro, ha un effetto deleterio sulle punte, sempre per il problema del calore e delle temperature eccessive;
  • Tinture e ossigenazioni: le schiariture sono ottenute con prodotti chimici che rischiano a lungo andare di “cuocere” il capello sottoponendo le punte a uno stress eccessivo;
  • Shampoo aggressivi: gli shampoo con componenti troppo aggressivi per pulire i capelli rischiano di indebolirli;
  • Inquinamento: anche lo smog rischia di indebolire il fusto e provocare danni ai capelli;
  • Vento, sole, cloro: gli agenti atmosferici seccano, rovinano e indeboliscono le chiome;
  • Alimentazione non equilibrata: i capelli spesso sono lo specchio di un organismo più o meno sano e, se il corpo presenta delle tossine, ne risentono in luminosità e salute.

Come prevenire le doppie punte

Le doppie punte si possono prevenire? Sì, ed è sempre meglio che curarle. Posto che ci sono capelli più e meno propensi a indebolirsi, per evitare questo inconveniente si possono adottare alcuni accorgimenti.

  • Evitare i trattamenti aggressivi: evitare il più possibile di decolorare i capelli, evitare prodotti chimici, tinture ripetute;
  • Proteggere i capelli dal sole con spray e maschere;
  • Evitare di raccoglierli troppo spesso: anche gli elastici stretti indeboliscono la fibra capillare;
  • Evitare gli shampoo troppo aggressivi: meglio optare per quelli con un PH neutro o con ingredienti naturali;
  • Evitare le stirature chimiche;
  • Limitare l’uso di piastra e ferri e, se possibile, anche del phon: un’asciugatura naturale eviterà diversi stress al capello;
  • Evitare di spazzolare troppo vigorosamente;
  • Applicare con regolarità maschere e creme idratanti;
  • Effettuare trattamenti mirati dal parrucchiere come l’ossigenoterapia.

Rimedi per le doppie punte

E se le doppie punte ormai si sono formate?

La prima soluzione, la più semplice, è tagliare. Un paio di forbici può risanare la salute generale del capello più di qualunque trattamento. Le nuove punte che si creano dopo aver spuntato quelle vecchie vanno curate e trattate con molta attenzione, con trattamenti ricostruenti, maschere e creme idratanti ed evitando in ogni modo di sottoporle a stress e lesioni.

Attenzione: ci sono in commercio prodotti e trattamenti che si proclamano “miracolosi” per la guerra alle doppie punte. Molto spesso non è così, si tratta di elementi che riescono solo in apparenza a ridare salute alla chioma. Per sicurezza, è sempre meglio consultare il parrucchiere di fiducia.

Trattamenti per le doppie punte dal parrucchiere

Anche i parrucchieri offrono diversi trattamenti rigeneranti come il trattamento alla cheratina, che vanno dalle semplici maschere a nuove soluzioni all’avanguardia per rendere i capelli lucidi, morbidi e sani.

Ecco le diverse alternative alle forbici.

  • Trattamenti alla cheratina: non sostituiscono un taglio netto e vigoroso ma risanano il capello fortificando anche le estremità e risanando parzialmente le doppie punte;
  • Maschere idratanti: contribuiscono a costruire una barriera contro la secchezza ed evitano ai capelli di sfibrarsi;
  • Hair dusting: questa nuova tecnica prevede l’uso delle forbici ed è un leggero sfoltimento dei capelli per eliminare le parti rovinate senza dover sottoporre la capigliatura a un taglio drastico. Si tratta di una novità dei saloni americani che sta diffondendosi anche in Italia.

In ogni caso, la prima regola per non avere le doppie punte e avere la massima cura dei propri capelli e cercare di rovinarli il meno possibile. Più sono naturali, meglio è, e se proprio è necessario tingerli, stirarli o arricciarli, rivolgetevi al parrucchiere giusto.

Potrebbero interessarti anche