1. Home
  2. Bellezza
  3. Capelli

Più volume e movimento ai tuoi capelli con un taglio scalato

Il taglio scalato è tornato prepotentemente di moda, anche perché sta bene quasi a tutte. Ecco alcuni consigli su come portare i capelli scalati e come valorizzare il proprio volto

Capelli

Amati e versatili, i capelli scalati sono tornati di gran moda sulle teste delle donne di tutto il mondo, soppiantando nuovamente i tagli dritti e squadrati. Lo scalato sta bene un po’ a tutte ed è un taglio che può essere portato con qualunque lunghezza. Ecco alcuni consigli su come valorizzare il proprio volto a seconda del tipo di taglio scelto.

Capelli scalati: come scegliere il taglio adatto a sé?

La peculiarità del taglio scalato è che riesce a dare movimento a qualsiasi capigliatura, indipendentemente dalla lunghezza della chioma. Per questo motivo, è uno dei tagli più richiesti dalle donne al proprio parrucchiere.

Che siano ricci o lisci, i capelli scalati sono vivaci e perennemente in movimento, quindi adatti a essere combinati con sfumature di colore particolari (anche un bel rosa pastello, ad esempio) che ne evidenzino la forma.

Per scegliere lo scalato adatto al proprio viso, bisogna innanzitutto considerarne la forma. Se è tondo bisogna dare volume nella parte alta della testa oppure scegliere un taglio molto lungo, con una scalatura che renda il viso più sottile. Al contrario, se l’ovale è molto allungato, bisogna spostare il volume nella parte centrale del volto, per accorciare il viso.

Il taglio corto scalato è adatto a diverse interpretazioni e si presta a tutti gli stili, dal più classico caschetto, magari “a scodella” al più trasgressivo pixie cut, declinabile anche nella versione glam-punk, con un lato completamente rasato.

Il taglio scalato medio si adatta a ogni volto ed è quello preferito dalla maggior parte delle donne. Il tipo di scalatura deve essere sempre deciso in base alla forma del volto e alla tipologia di capello ma, in linea di massima, riesce a valorizzare qualsiasi chioma.

Il taglio scalato lungo è una scelta molto femminile e romantica ed è perfetto per le donne che hanno capelli molto lisci e sottili. Grazie al movimento e al volume dato dall’acconciatura, l’effetto piatto è scongiurato. Chi ha i capelli ricci, invece, può alleggerire la capigliatura e renderla più definita.

Come asciugare i capelli scalati?

Una volta scelto il taglio scalato, bisogna prendersene cura con lo styling adatto, indipendentemente dal look scelto.

Chi ha i capelli lunghi può decidere di asciugarli con la piastra e quindi dare risalto al taglio senza dare troppo movimento, puntando su un look semplice e pulito, ma anche molto formale. Se, invece, volete esprimere più carattere, potete optare per un’asciugatura naturale, magari a testa in giù, che esalta il volume e la dinamicità della capigliatura.

I capelli di lunghezza media possono seguire le stesse regole dei capelli lunghi, ma possono anche essere stravolti con uno styling più scomposto e spettinato, a seconda del tipo di taglio e della vostra personalità. Un’asciugatura con spazzola e phon consente di avere una piega perfetta e allo stesso tempo naturale.

I capelli scalati corti sono apparentemente i più semplici da acconciare, visto che spesso non necessitano di alcun accorgimento, se non una punta di gel o di cera, a seconda del risultato che si vuole ottenere, semplice e disinvolto o più “rock” e deciso.

Potrebbero interessarti anche