1. Home
  2. Bellezza
  3. Capelli

Come scegliere la giusta spazzola per capelli

Elettrica, rotante, piatta, lisciante: il mondo delle spazzole per capelli è costellato di modelli, ma come scegliere quella giusta? Scoprilo in questo articolo!

Capelli

Scegliere la spazzola per capelli è un’impresa tutt’altro che semplice. In commercio infatti esistono moltissime tipologie di spazzole, da quella rotante alla piatta, passando per quella elettrica per i capelli ricci e la spazzola arricciacapelli. Si tratta di un accessorio che utilizziamo quotidianamente, ma che spesso acquistiamo senza pensarci, finendo per scegliere un modello che non è adatto alla nostra chioma e rischia di rovinarla e indebolirla. Ogni spazzola infatti ha un effetto differente sui capelli e usare quella sbagliata può rivelarsi molto controproducente, non solo tutti i giorni, ma anche quando vogliamo realizzare un’acconciatura particolare.

Spazzola per capelli: i modelli migliori e quali scegliere

Conoscere tutti i tipi di spazzole (e pettini) per capelli è fondamentale per prendersi cura della propria bellezza. Ecco i modelli e come sceglierli.

  • Pettine a denti larghi – L’ideale per pettinare i capelli bagnati, il pettine a denti larghi si può utilizzare durante lo shampoo per distribuire meglio la maschera. Inoltre è indicato per tenere in ordine i capelli ricci o mossi, perché non “spezza” le onde, lasciando i ricci definiti ed evitando l’effetto crespo.
  • Pettine a denti stretti – Utilizzato dai parrucchieri per dividere la chioma in due e per fare la riga, questo pettine è l’ideale per chi vuole realizzare un’acconciatura. Sceglietelo anche se volete cotonare i capelli, che verranno perfetti grazie ai denti fitti.
  • Spazzola grande e rettangolare – Questo accessorio di solito è in plastica oppure in ceramica ed è indicato per chi ha i capelli lisci. Durante l’asciugatura infatti si prende cura della fibra del capello, garantendo una piega veloce, perfetta e setosa.
  • Spazzola cilindrica – La spazzola cilindrica è un accessorio utilizzato soprattutto dai parrucchieri, per realizzare delle pieghe a regola d’arte. Ovviamente è piuttosto complicata da usare, ma con un po’ di manualità e impegno imparerete in fretta. Garantisce volume durante l’asciugatura e si può sfruttare sia per regalare una chioma liscia che riccia con effetto naturale.
  • Pettine con code – Questa tipologia di pettine è indicata per chi vuole creare delle acconciature complesse, ma anche per chi vuole ideare una riga zig zag oppure un altro motivo originale.
  • Pettine con setole flessibili – Per applicare i trattamenti in crema oppure la tinta viene usato questo speciale pettine con setole semi-morbide, che si prendono cura dei capelli senza però creare nessun tipo di stress.
  • Pettine ondulato – Per chi è a caccia di volume e di un’asciugatura veloce, il pettine ondulato è l’ideale. Regala un effetto mosso e naturale, ma soprattutto è semplice da usare. L’unica precauzione? Per non spezzare i capelli non usatelo mai per sciogliere i nodi.
  • Spazzola tangle teezers – Le spazzole di ultima generazione sono denominate tangle teezers e vengono vendute in varie colorazioni. Hanno una forma originale, con setole fitte e morbide, distribuite per districare in fretta i nodi senza fare danni alla chioma. Viene consigliata per chi ha le extensions, perché riduce il rischio di strapparle o spezzarle al minimo.

Potrebbero interessarti anche