1. Home
  2. Bellezza
  3. Capelli

Acconciature medievali per Capodanno e non solo

Per un look di Capodanno davvero speciale prova queste acconciature medievali in base alla forma del tuo viso

Capelli

Se quest’anno per Capodanno hai deciso di stupire tutti, allora dovresti scegliere una delle acconciature medievali che meglio si adattano alla forma del tuo viso, proprio come il taglio di capelli. A differenza di quello che si potrebbe pensare, le acconciature da dama medievale non sono affatto difficili da realizzare, anche se sono di grande effetto.

Anche se in linea di massima questo tipo di pettinatura dà il meglio di sé con i capelli lunghi, visto che allora le donne li portavano così, con un po’ di strategia si possono acconciare anche le lunghezze medie o alle spalle.
I punti forti delle acconciature medievali sono trecce elaborate, una o più, dritta o laterale, come le trecce alla francese, attorcigliamenti e gli accessori, cioè gioielli, nastri, copricapi, cerchietti, fiori capaci di impreziosire le pettinature e adornare il bel volto femminile.

I capelli per adottare questo stile affascinante possono essere semiraccolti o raccolti: in base alla forma del viso sarà bene adottare delle strategie così da valorizzarlo e minimizzare i piccoli difetti. Ricordiamo che nel Medioevo la frangia non andava proprio e che secondo i canoni di bellezza la fronte doveva essere spaziosa e libera.

Scegliere il tipo di acconciatura in base alla forma del viso

  • Viso tondo, mento stretto, guance piene, zigomi medi: l’obiettivo è rendere la linea più affusolata. La pettinatura dovrebbe dare volume alle radici. Questo è possibile con una cotonatura leggera o con qualche accessorio che sopraeleva di un po’ i capelli. I capelli sulle tempie sarebbe bene raccoglierli. La restante parte di capelli può essere raccolta interamente, in una treccia o in uno chignon, o solo parzialmente, lasciando i capelli ricadere sulle spalle.
  • Viso squadrato, con la mascella larga, da ingentilire e rendere più morbido: la chiave vincente sono i capelli laterali al viso che ricadono sbarazzini attorno alle guance per un gioco vedo-non vedo che sfina il viso. Per il resto via libera a semiraccolto o raccolto.
  • Viso ovale o lungo, talvolta da allargare e armonizzare un po’: con la fronte spaziosa che caratterizza questo volto è possibile anche adottare righe laterali, anche se come detto non è proprio in stile Medioevo. Per questo viso è bene cercare di evitare le ciocche che cadono lungo le guance per non assottigliare, ma piuttosto dare volume alla zona delle tempie. Meglio il mosso piuttosto che il liscio.
  • Viso a diamante, mento a punta zigomi pronunciati: i raccolti su questo viso stanno benissimo. Se il mento è pronunciato, tuttavia, delle ciocche libere magari mosse sulle guance distoglieranno lo sguardo e daranno armonia.

Esempi di acconciature medievali

Le acconciature medievali più semplici sono sicuramente quelle che prevedono di legare dietro alla testa, in alto o sulla nuca in qualche modo, con trecce o torcignon, i capelli all’altezza delle tempie, lasciando i rimanenti ricadere sulle spalle. Aggiungendo nastri nella treccia o qualche fermaglio il gioco è facilmente fatto. In alternativa basta raccogliere i capelli con una treccia laterale o due per qualcosa di apparentemente più complesso.
Fra le acconciature medievali per i capelli lunghi ci sono altrimenti le acconciature raccolte con chignon voluminosi decorati con nastri e fiori. Il classico dei classici è di certo la pettinatura a corna che prevede di arrotolare i capelli ai lati del viso. Anche in questo caso veli, copricapi, retine e decorazioni varie rendono il look ancora più perfetto.

Potrebbero interessarti anche