1. Home
  2. Bellezza
  3. Erboristeria

Tisana di Tarassaco: mille perle per il tuo corpo!

I benefici della tisana al tarassaco sono molteplici prima e dopo i pasti. Curiose di scoprirli tutti? Basta leggere questo articolo per conoscerli meglio

Erboristeria

Il Tarassaco, meglio conosciuto come Dente di Leone, è una pianta dalle mille proprietà: è depurativo, antinfiammatorio, regola le funzioni dell’intestino, aiuta la digestione, è diuretico quindi ottimo in caso di ritenzione idrica, cellulite ed anche in caso di ipertensione.

Ricco di vitamina A, B, C e D il tarassaco è un ottimo veicolo per attivare o riattivare i metabolismi lenti oltre ad essere un eccellente depuratore del sangue e del fegato.

Una Tisana di Tarassaco al giorno: come si prepara e cosa ci regala?

 Il miglior modo per consumare il Tarassaco è assumerlo sottoforma di tisana. Per ottenere un’eccellente tisana è necessario usare la radice del tarassaco, parte che viene bollita in acqua. Si  utilizza la radice essicata nella quantità di un cucchiaio per circa 200 ml di acqua, preferibilmente acqua naturale povera di sodio. La radice di Tarassaco deve essere messa in acqua fredda, si porta a bollore, si copre e si lascia in infusione per 10 minuti a fuoco basso. Trascorsi i 10 minuti si spegne e si lascia ancora altri 10 minuti a riposare.

Il  sapore amarognolo di questo infuso veicola in modo eccellente tutti gli effetti di questa radice:  bevuta al mattino accelera il nostro metabolismo, aiuta la ritenzione idrica con la sua proprietà diuretica, stimola le funzioni epatiche;  bevuta dopo i pasti aiuta la digestione, alleggerisce il senso di pesantezza quando si consumano pasti veloci ma pesanti, ci regala una sensazione di benessere e di ricarica naturale.

È ottimo bere almeno una Tisana di Tarassaco al giorno in quanto questa pianta, che troviamo spontanea  in qualsiasi campo o prato, racchiude in sé tutte le proprietà e i benefici necessari al nostro corpo senza escluderne alcun aspetto: reni, intestino, fegato, digestione, cellulite, sangue, metabolismo, pressione arteriosa.

Controindicazioni del Tarassaco

La Tisana di Tarassaco, quindi il Tarassaco in sé, vanta alcune controindicazioni, quindi, è necessario valutarne l’assunzione in alcuni casi specifici.

L’assunzione di questa pianta è controindicata in casi di  ulcera peptica, infiammazioni croniche gastro-intestinali, gastriti e calcoli biliari diagnosticati.

Tisana di Tarassaco: dove si acquista e quanto costa?

La Tisana di Tarassaco, oltre ad essere ottenuta dal reperimento della pianta in coltura spontanea, è reperibile nelle Erboristerie, nelle Farmacie ed anche nei migliori supermercati laddove sono presenti i corners dedicati a tisane, infusi e tè.

Acquistabile in confezioni da 16 filtri  con un costo circa 2,30 € oppure sfusa, nelle Erboristerie al costo di circa 4,00 € per gr 100 di infuso è quindi un’eccellenza alla portata di tutti.

Anche online esistono numerosi siti dove la Tisana di Tarassaco viene venduta a prezzi di mercato congrui con i prezzi di negozio; si consiglia sempre e comunque, per l’acquisto online, di verificarne la provenienza ed il rapporto qualità/formato/prezzo onde evitare di pagare questa pianta  comunissima ma preziosissima e ricchissima di proprietà un prezzo eccessivo.

La Tisana di Tarassaco forse non completamente gradita dal nostro palato ma eccezionalmente apprezzata dal nostro corpo!

Potrebbero interessarti anche