Guida di Alcamo: aziende, servizi e comuni

Alcamo è una città di oltre 45 mila abitanti, situata alle pendici del Monte Bonifato, al centro del Golfo di Castellamare. Dopo Erice è uno dei comuni più grandi della provincia di Trapani. Il comune è bagnato dal Mar Tirreno ed è circondato da campi e colline rivestiti di vigneti e uliveti. 

Una delle frazioni più apprezzate è sicuramente Alcamo Marina, dove è possibile ammirare le dune di sabbia ancora incontaminate, valorizzate dal profumo dei gigli marini circostanti e da un’acqua azzurra cristallina. Paradiso degli sportivi, Alcamo Marina è la meta ideale per dedicarsi al surf e allo sci nautico, ma anche per chi pratica sub e immersioni per ammirare il fondale marino o per godersi un tramonto mozzafiato sulla spiaggia che incornicia la riserva dello Zingaro.

Sul Monte Bonifato cresce rigoglioso il Bosco di Alcamo, ora area protetta di notevole interesse sia naturalistico che storico, in cui si trovano le rovine di un antico villaggio e i resti del Castello dei Ventimiglia. Il bosco è il luogo ideale per un pic nic all’aria aperta o un giro in mountain bike.

Le ricerche più frequenti di Alcamo

Storia e monumenti ad Alcamo

La città di Alcamo, abitata fin dalla preistoria, prende il suo nome dalle popolazioni arabe che la chiamarono “Al-gama” (terra fertile) e che fondarono l’attuale città in seguito alle invasioni di Romani, Normanni e Svevi.

Nel medioevo, sotto il potere dei Ventimiglia e dei Conti di Modica, divenne un importante centro artistico e culturale da cui derivano le odierne tradizioni di artigianato come la lavorazione della ceramica, del legno e del ferro battuto. 
Tra i monumenti più importanti di Alcamo infatti vi è proprio il Castello dei Conti di Modica, a pianta romboidale, caratterizzato dalla presenza di due torri cilindriche e due quadrate.

In antichità la città possedeva nove porte ed era divisa in quattro quartieri che prendevano il nome dalle chiese che li rappresentavano: San Giacomo, San Calogero, San Francesco e Maggiore Chiesa. L’intera città presenta un’incredibile fusione tra edifici barocchi e gotici che rendono il centro storico unico nel suo genere.

Cosa fare e cosa mangiare ad Alcamo

La zona di Alcamo è uno dei territori più prestigiosi per la produzione di vino, tra cui il bianco Alcamo DOC e il Marsala. Una delle cantine più rinomate del territorio è la Quattrocieli, una giovane azienda agricola con una particolare attenzione verso le coltivazioni biologiche. 

Per quanto riguarda invece la gastronomia, una menzione particolare va al tipico melone verde dalla buccia ruvida detto “il purceddu”, inserito anche nella lista dei Presìdi Slow Food. Tra i piatti da non perdere ci sono inoltre la pasta alla norma, gli involtini di sarde e la classica caponata.

Ad Alcamo non mancano anche gli eventi religiosi, tra cui la domenica delle Palme con la rappresentazione della Passione di Cristo, durante la quale personaggi in costume d'epoca sfilano per le vie delle città fino ad arrivare a Corso Italia con la scena della Crocifissione. A maggio invece si celebra la festa di San Giuseppe Lavoratore e la festa patronale con una processione verso il piccolo Santuario sul Monte Bonifato. 

Le località più cercate