1. Home
  2. Viaggi
  3. Agenzie viaggi

Green Pass SMS: cosa c'è da sapere

Che cosa fare una volta ricevuto l'SMS per il Green Pass? Ecco la procedura da seguire per ottenere la certificazione via SMS.

05-07-2021 (Ultimo aggiornamento 07-07-2021)

Agenzie viaggi

Finalmente è arrivato. Il tanto citato Green Pass, ovvero la certificazione verde che permette di spostarsi e di accedere a determinati eventi quando si è COVID free, finalmente è attivo. Nelle settimane scorse, a partire dal 17 giugno, molte persone hanno ricevuto il Green Pass via  SMS.
La procedura, dunque, sta funzionando e permette a tutti coloro che si sono vaccinati, a chi ha fatto almeno la prima dose di vaccino, a coloro che hanno avuto un tampone negativo nelle ultime 48 ore e a chi è guarito dopo essere stato contagiato di accedere al portale nel quale viene rilasciato il Green Pass.

Che cos’è il Green Pass

Il Green Pass è una certificazione che serve per accertare le condizioni di ogni soggetto rispetto a un possibile contagio da COVID. Negli ultimi mesi, è stata creata questa certificazione che permette di semplificare procedure e permessi.
Dal 1° luglio è stato integrato con la certificazione europea, in modo tale da poter consentire l’accesso anche ai paesi stranieri appartenenti all’Unione Europea. Si tratta di una notevole semplificazione che evita le lunghe procedure di quarantena. Permette anche di accedere ad eventi come matrimoni, spettacoli oppure di andare a trovare i parenti ricoverati nelle RSA. In questo modo si snelliscono le procedure e allo stesso tempo sia aumenta la probabilità di ridurre i contagi.

Come funziona il Green Pass SMS

Esistono diverse modalità per entrare in possesso del Green Pass. La più semplice consiste nel rilascio del documento cartaceo nel momento in cui ci si sottopone a vaccino, quando il risultato del tampone è negativo o quando si risulta guariti dal COVID. Tuttavia, ci sono anche delle altre modalità più tecnologiche che permettono di avere costantemente a portata di mano la propria certificazione verde, come per esempio il Green Pass con SMS:

  • tramite la app immuni oppure la app IO: si tratta di due app della pubblica amministrazione, già predisposte per accedere già ad altri servizi pubblici, che hanno implementato questa nuova funzione. Immuni è la app creata per il tracciamento delle persone contagiate da COVID, mentre IO serve per alcuni servizi, come per esempio il cashback di Stato o il bonus vacanze. Chi ha già attive queste app, non dovrà fare nulla in quanto riceverà già sulla app il proprio certificato, dopo aver fatto il vaccino o dopo aver ricevuto il tampone negativo. Per quanto riguarda il vaccino, la certificazione verde è valida a partire da 15 giorni dopo aver ricevuto la prima dose.
  • tramite il Green Pass via SMS o via email: in entrambi i casi viene comunicato il link per accedere al sito dcg.gov.it che è il portale predisposto proprio per questa funzione. Oltre al link vi è un codice di autorizzazione, detto authcode, che dovrà essere inserito per poter accedere al sito e visionare la propria posizione. Inoltre, sarà necessario inserire il numero della tessera sanitaria e la data di scadenza. Una volta ottenuto l’accesso al sito, sarà possibile scaricare la certificazione. Questa verrà fornita sia in pdf con il QR code sia in formato Jpg, che conterrà solo il QR code senza gli altri dati. È consigliabile salvare sul proprio pc la certificazione e stamparla per averla sempre a portata di mano.

Green Pass SMS non ricevuto: cosa fare

Perché tutto coloro che si sono vaccinati ricevano il Green Pass ci vorrà un po’ di tempo, tanto più che dalla prima dose sono comunque necessari 15 giorni per la validità del documento.
Tuttavia, potrebbe capitare che non arrivi per qualche disguido tecnico. In tal caso, non c’è a preoccuparsi perché accedendo alla app Immuni o IO si può scaricare senza necessità di avere il codice authcode, necessario, invece, per accedere al sito. Se si ha difficoltà con le procedure, ci si può sempre rivolgere al medico di base che si adopererà per risolverle.
Infine, quando arriva l’SMS è consigliabile salvarlo o, almeno, salvare l’authcode che permette l’accesso al portale.

Potrebbero interessarti anche