1. Home
  2. Shopping
  3. Centri commerciali e outlet

Colloquio di lavoro? Consigli utili per l'outfit

Un colloquio di lavoro già mette agitazione di per sè, e l'agitazione aumenta quando pensi al look ideale che dovrai sfoggiare per fare una buona prima impressione. Con questa guida puoi smettere di preoccuparti

Centri commerciali e outlet

Troppo classico? Troppo formale? Troppo poco elegante? Troppo casual? Vestirsi per un colloquio di lavoro è una delle sfide più dure che ogni volta ti ritrovi ad affrontare. Le variabili da tenere in considerazione sono sempre molte e la paura di fare una cattiva prima impressione compromette la tua serenità.

Ecco, dunque, la guida perfetta per la scelta del look più adatto per affrontare serenamente un colloquio di lavoro, evitando di compiere errori.

Come vestirsi per un colloquio: abbigliamento formale, con qualche eccezione

Dopo aver inviato mille curriculum finalmente avete ottenuto il vostro tanto atteso incontro con il “grande capo”: ma come vestirsi per un colloquio di lavoro per fare subito un’ottima impressione?
Si dice spesso che l’abito non fa il monaco, ma quando si tratta di lavoro è meglio non lasciare nulla al caso: la prima impressione, si sa, conta eccome ed è bene presentarsi sul posto di lavoro con un abbigliamento adeguato, ma anche con il giusto look.

L’abbigliamento formale è sempre consigliato: giacca e cravatta per lui o tailleur per lei sono valide scelte possibili.
Innanzitutto, prima di decidere quale outfit indossare per il colloquio, è bene informarsi con cura sull’azienda in questione, sull’ambiente in cui potenzialmente andremo a lavorare e sulla posizione per cui ci si sta candidando.

Vestirsi troppo formali per un lavoro che richiede estrema creatività, ad esempio, potrebbe giocare a vostro sfavore perché dimostrerebbe poca fantasia e flessibilità.
Per capire come vestirsi per un colloquio è capire il tipo di lavoro e regolarsi di conseguenza. In linea generale, comunque il dress code per un colloquio di lavoro prevede un abbigliamento sobrio, che valorizzi la persona senza eccessi e senza cadute di stile.

Il vestito è l’elemento ideale per il colloquio di un uomo, ma anche di una donna: lui potrà indossare un completo formale di colori diversi, ma senza troppi fronzoli (niente papillon, giacche smoking, tessuti lucidi o stampati, pantaloni corti alla caviglia e fazzoletti da taschino stravaganti).

Lei potrà puntare su un sotto giacca sobrio e un completo giacca e gonna o pantalone in nuance basic, senza scollature eccessive, né linee troppo aderenti. Più contemporaneo è puntare su un tubino al ginocchio con giacca o su un pantalone palazzo, anziché su tailleur troppo formali ed eleganti se il posto non lo richiede.

Colori per un colloquio di lavoro: le nuance su cui puntare

Se abbiamo visto come vestirsi per un colloquio, andiamo ora a vedere su quali colori possiamo puntare.
Anche il colore, infatti, ha una sua valenza molto importante quando si parla del dress code perfetto: in linea generale i colori dovranno essere sobri, basic e mixati tra loro in modo armonico per non dare l’impressione ai selezionatori di avere di fronte una persona eccessivamente stravagante o con le idee poco chiare.

Meglio evitare le varie fantasie più o meno colorate, come per una gonna scozzese, ma anche gli accostamenti cromatici azzardati o i completi caratterizzati da sole nuance pastello.
Quando si tratta di come vestirsi per un colloquio bisogna ricordare sempre l’elemento della sobrietà: ok al bianco, al nero, al grigio, alle nuance pastello come il rosa o il celeste per un pezzo solo (top sotto-giacca o pantalone ad esempio) abbinandolo a una nuance più discreta come il grigio perla, trendy anche per un colloquio di lavoro in inverno.

Anche il rosso è ammesso, ma con riserva: vestirsi in maniera troppo vistosa può dare l’idea di una personalità troppo esuberante, difficile da tenere a bada sul posto di lavoro. Il rosso può essere concesso per un accessorio, ad esempio una bella borsa, perché segno di sicurezza di sé.

Come vestirsi per un colloquio di lavoro: gli errori da evitare

Come vestirsi per un colloquio di lavoro, ma soprattutto, cosa è meglio evitare per non dare una cattiva impressione?

Meglio puntare sul less is more di Chanel, sul meno è meglio, quindi puntare su pochi pezzi, pochi gioielli, accessori in tono, ma sobri e low profile.
Niente trasparenze, colori troppo accesi, gonne troppo corte o pantaloni troppo aderenti o pantaloni in pelle, niente paillettes e lucchichii, niente tacchi eccessivamente alti o make up troppo accentuato.
E’ meglio evitare gli stivali cuissardes o troppo alti per non dare l’impressione di eccessiva aggressività, qualità poco raccomandabile sul posto di lavoro.

Potrebbero interessarti anche