1. Home
  2. Motori
  3. Accessori e ricambi

Gomme da neve: 10 risposte alle tue domande

Le gomme invernali sono una disposizione di legge obbligatoria che, se non rispettata, comporta una sanzione prevista dal Codice della Strada. Ecco alcune risposte alle tue domande sull'argomento

Accessori e ricambi

Negli ultimi anni sono sempre di più gli automobilisti che utilizzano le gomme invernali, pneumatici progettati appositamente per offrire prestazioni eccellenti durante la stagione fredda. Le gomme termiche sono spesso obbligatorie per percorrere alcune strade di montagna, tuttavia il loro costo non è eccessivo come alcuni potrebbero pensare, soprattutto considerando l’alto livello di sicurezza che offrono alla guida in inverno.

Vediamo 10 aspetti da conoscere assolutamente sugli pneumatici invernali.

È possibile circolare con le gomme invernali invece delle catene da neve?

L’articolo 122 del Codice della Strada specifica che, laddove sia presente l’obbligo delle catene, è possibile essere perfettamente in regola montando pneumatici invernali. In questo modo non bisogna ricordarsi di caricare le catene, né fermarsi per strada per montarle.

Si può montare qualsiasi pneumatico invernale?

Ogni modello di auto prevede delle limitazioni alle gomme invernali che possono essere montate, riportate solitamente nel libretto del veicolo. Bisogna fare attenzione quindi alle caratteristiche degli pneumatici, altrimenti potrebbero manifestarsi problemi alla guida, oppure potrebbe essere difficile riuscire a installarle.

Con le gomme termiche si perde aderenza sull’acqua?

Nonostante siano progettate per offrire il massimo dell’aderenza sulla neve e sul ghiaccio, le gomme invernali sono egualmente soggette al fenomeno dell’acquaplaning. In condizioni di pioggia o neve bisogna comunque ridurre la velocità, evitando di perdere contatto con il manto stradale; anche se si hanno le gomme quattro stagioni.

Con la trazione integrale servono gli pneumatici invernali?

La trazione integrale permette una distribuzione omogenea della forza motore alle quattro ruote, in base all’aderenza di ogni di esse, bilanciando eventuali perdite da parte di una ruota. Tuttavia per circolare su strade di montagna in inverno è obbligatorio montare gomme da neve o catene, senza alcuna esclusione per i veicoli 4X4.

Le gomme invernali sono migliori rispetto alle catene?

Ovviamente per acquistare gli pneumatici da neve serve un investimento maggiore, rispetto a quello necessario per comprare le catene. Allo stesso tempo si tratta della soluzione migliore, sia in termini di sicurezza stradale sia per quanto riguarda le prestazioni dell’auto. Inoltre le gomme termiche non rovinano il veicolo rischiando di danneggiare le sospensioni e gli ammortizzatori che vanno comunque controllati durante il tagliando dell’automobile.

Bisogna per forza cambiare tutte le gomme?

Il Codice della Strada permette di circolare con soltanto due pneumatici invernali, purché siano montati sulle ruote su cui viene distribuita la trazione, quindi su quelle anteriori o posteriori a seconda del modello. Tuttavia questo compromesso non garantisce una sicurezza ottimale, inoltre può incidere negativamente sulle prestazioni dell’auto.

È necessario rispettare i codici dei limiti di velocità degli pneumatici?

Ogni autovettura può montare gomme stradali specifiche, in base alla potenza del veicolo e al peso. Per questo motivo vengono sempre indicate delle sigle da rispettare nella scelta degli pneumatici, che mostrano l’omologazione di quel prodotto per la propria auto. Invece, le gomme invernali possono avere indici di velocità inferiori, mentre ciò non è possibile per i valori di carico che gli pneumatici possono sopportare.

Quando bisogna sostituire le gomme invernali?

Anche in questo caso il Codice della Strada indica lo stesso valore per gli pneumatici normali e quelli da neve, quindi è necessario cambiarle quando il battistrada è inferiore a 1,6 millimetri. Tuttavia sulla neve l’aderenza è molto più delicata e instabile, perciò per una maggiore sicurezza è preferibile sostituire gli pneumatici invernali prima rispetto a quelli tradizionali, quando i solchi mostrano una profondità inferiore ai 3 mm.

Si possono lasciare gli pneumatici invernali in estate?

Le gomme da neve sono costruite per offrire prestazioni elevate durante i mesi freddi, garantendo aderenza anche sulla neve e sul ghiaccio. Con temperature superiori ai 15°C cominciano invece a deteriorarsi rapidamente, usurandosi prima del tempo. In queste condizioni le gomme normali sono molto più performanti rispetto a quelle da neve, perciò è importante effettuare la sostituzione prima della bella stagione ed effettuare un ordinario controllo della pressione delle gomme per non correre rischi.

Come si differenziano gli pneumatici invernali?

Per capire le caratteristiche delle gomme da neve basta guardare le sigle presenti sulla spalla del pneumatico. Ogni lettera e numero hanno il loro significato che aiuta i consumatori a capire il modello più adatto alle proprie esigenze. Ad esempio, la sigla M sta per Mud, ovvero fango, mentre la S vuol dire Snow, neve e così via. Alcuni pneumatici sono omologati per varie condizioni ambientali, quindi, vanno bene sia per superfici innevate che ghiacciate o ricoperte di fango, perciò basta analizzare le sigle e trovare il modello giusto per le proprie necessità.

Le gomme invernali sono una soluzione eccellente per guidare in inverno, specialmente nelle località soggette a nevicate e strade ghiacciate, con temperature rigide che creano condizioni pericolose per la guida. Inoltre bisogna ricordarsi che laddove è presente l’obbligo delle catene, qualora non si avessero almeno degli pneumatici invernali la sanzione prevista dal Codice della Strada è una multa da 419 fino a 1682 euro, più il ritiro del libretto nei casi più gravi.

Potrebbero interessarti anche