1. Home
  2. Motori
  3. Accessori e ricambi

Filtro per l'aria sportivo: vantaggi e svantaggi

Vuoi sapere i pro e contro del filtro aria sportivo per moto perché stai valutando se installarne uno? Scopri tutte quello che c'è da sapere in questo articolo

Accessori e ricambi

Prima di sapere quali sono i pro e contro del filtro aria sportivo per moto è fondamentale sapere in cosa consiste questo componente e a cosa serve. Il filtro d’aria incanala l’aria e l’indirizza nella camera di combustione del motore. L’importanza del filtro è dovuta alla sua funzione di blocco di materiali esterni che potrebbero danneggiare il motore, ad esempio piccoli detriti e pietre, ma anche fogliame, terra e polvere.

Molti amanti delle due ruote installano dei filtri sportivi sulle proprie moto, anche al primo acquisto, e le motivazioni sono semplici. Questo componente può portare a migliorare le prestazioni della moto in termini di velocità e risposta sui regimi alti.

Una delle prime modifiche applicate dagli amanti delle corse è proprio il filtro. I risultati ottenuti dalla sostituzione di questo componente del motore sono veramente così efficaci? Scopri i pro e contro del filtro aria sportivo per moto.

Filtro aria sportivo per la moto: pro e contro

I pro e contro del filtro aria sportivo per moto sono diversi e possono cambiare a seconda del modello e del mezzo. Generalmente l’installazione di questa componente (non è propriamente un accessorio però) può portare a molti vantaggi: il primo è sicuramente la possibilità di poter lavare questo filtro anziché sostituirlo. Questi tipi di filtri infatti possono essere svuotati e lavati, anziché sostituiti durante il tagliando.

In commercio ci sono anche soluzioni non lavabili e più economiche, ma sicuramente meno comode.
Inoltre tra i pro del filtro aria sportivo per moto c’è il miglioramento delle prestazioni. Grazie alla qualità dell’aria che entra nell’airbox si ha infatti una prestazione migliore rispetto alle soluzioni più commerciali, in quanto questi prodotti sono di qualità maggiore e la filtrazione è migliore.

Questi componenti possono essere anche installati sui mezzi diesel, permettendo così di diminuire la fumosità dello scarico e di migliorare le prestazioni del motore ai bassi regimi. Nonostante moltissimi professionisti rilevano un effettivo miglioramento delle prestazioni del motore, moltissime persone che hanno deciso quale filtro d’aria moto scegliere hanno poi segnalato un notevole aumento dei consumi.

Questo aumento porta a una crescita della spesa economica, in quanto con lo stesso pieno di carburante si effettuano meno chilometri.

Filtro aria della moto: quale scegliere

Quale filtro dell’aria della moto scegliere? Non è semplice, in quanto in commercio sono presenti diverse valide alternative in grado di adattarsi a differenti necessità o esigenze. Le tipologie di filtri possono essere però riassunte in due categorie:

  • filtri in carta: quello che solitamente viene montato dalle case produttrici di auto e moto
  • filtri in cotone o stoffa: è invece quello definito come “filtro sportivo”, ha un qualità maggiore e spesso può essere lavato e riutilizzato

Il costo dei filtri d’aria può cambiare non solo a seconda della tipologia, ma anche del modello, del marchio e del materiale. Solitamente la fascia di prezzo dei filtri è tra i 10 e i 20 euro per i filtri in carta, mentre fino ai 60 e i 70 euro per i filtri sportivi.

Potrebbero interessarti anche