1. Home
  2. Bellezza
  3. Cosmetici e profumi

Salviette struccanti: caratteristiche, vantaggi e svantaggi

Hai sentito dire che le salviette struccanti fanno male? In questo articolo sfatiamo alcuni miti e andiamo ad approfondire meglio tutto ciò che riguarda questo prodotto

Cosmetici e profumi

Senza dubbio sono comodissime! Le salviette struccanti sono la soluzione ideale da portarsi in borsetta per rimuovere il trucco rapidamente, senza dover ricorrere all’acqua micellare.
Tuttavia, ci sono opinioni contrastanti e c’è chi le considera dannose alla salute.

Vediamo che cosa sono le salviette struccanti e quali sono i loro pro e contro.

Le salviette struccanti: che cosa sono

Le salviette struccanti sono salviette umidificate studiate appositamente per eliminare, a fine giornata, i residui del trucco.
Struccarsi è un’operazione molto importante per il benessere della pelle così come la skincare routine: i residui del trucco, infatti, se rimangono troppo a lungo sulla pelle, si seccano chiudendo i pori e danneggiando la cute.
Inoltre, durante la giornata, si depositano sul viso molti agenti inquinanti che vanno rimossi, per evitare che abbiano un effetto negativo sul benessere dell’epidermide. Le salviette umidificate sono impregnate di acqua e tensioattivi che hanno appunto la funzione di rimuovere i resti del trucco e le impurità depositate sulla pelle.

Quali sono i vantaggi delle salviette struccanti

Se negli ultimi anni hanno avuto una diffusione così capillare è perché le salviette umidificanti sono estremamente comode per struccarsi rapidamente. Sono confezionate in pratiche bustine apri/chiudi di dimensioni molto ridotte: perfette da tenere in borsetta, offrono tutto l’indispensabile per struccarsi. I pacchetti sono studiati per rilasciare una singola salvietta, in modo da non toccare quella successiva con le mani, evitando così di depositare batteri. Soprattutto per chi viaggia può essere una buona soluzione: anziché portarsi dietro latte detergente, cotone, tonico e struccante per occhi, in un solo pacchetto c’è tutto l’occorrente.

Alcune donne se le portano dietro anche quando sono sul posto di lavoro: se il trucco per qualsiasi motivo dovesse sbavare, è possibile correggerlo eliminando le macchie con la salvietta.
Qualcuna, infine, sceglie le salviette per velocizzare le operazioni di pulizia del viso: invece che armeggiare a lungo con cotone e latte detergente, si può pulire il viso rapidamente anche quando si è già nel letto appena prima di dormire o sul divano davanti alla televisione.
Non bisogna però esagerare: gli esperti infatti sostengono che l’utilizzo delle salviette non deve essere un’abitudine, ma piuttosto una operazione saltuaria.
Vediamo allora quali sono gli svantaggi delle salviette struccanti.

Quali sono gli svantaggi delle salviette struccanti

L’estrema comodità delle salviette struccanti ha, per contro, anche alcuni svantaggi. Alcuni esperti sostengono che le salviette struccanti fanno male e che non dovrebbero essere utilizzate, mentre altri sono più cauti e ne ammettono l’uso a condizione che non diventi una pratica eccessiva.
Pare, infatti, che la pulizia che viene fatta con le salviette non sia così profonda come quella con latte e tonico.
Soprattutto per trucchi più intensi, come l’eyeliner e il mascara, sarebbe meglio utilizzare prodotti specifici. Inoltre, sarebbe opportuno sciacquare il viso dopo aver rimosso il trucco con le salviette, in modo da eliminare le impurità che non sono state catturate e che rimangono sulla pelle.

Come struccarsi con le salviette

Alcuni degli svantaggi delle salviette possono essere comunque ridotti con un uso consapevole e facendo attenzione a come struccarsi:

  • Scegliere sempre prodotti di qualità, meglio ancora ipoallergenici, senza parabeni, nichel né silicone che potrebbero provocare piccole reazioni allergiche o comunque infiammare la pelle;
  • Pulire prima le parti del volto meno truccate, poi passare a quelle con un trucco più intenso e fondotinta, anche se minerale, e usare più di una salvietta per ogni pulizia;
  • Se si usano per gli occhi, meglio usarne una per occhio per evitare di trasferire impurità da un occhio all’altro che potrebbero causare congiuntiviti;
  • Testare il prodotto e scegliere salviette morbide in modo che non sfreghino troppo sulla pelle producendo micro-lacerazioni di cui non abbiamo consapevolezza, ma che possono dannose se esposte a piccole impurità;
  • Avere cura di non toccare la salvietta successiva e di chiudere bene la confezione per evitare che si secchino e rovinino la pelle;
  • Non abusare delle salviette o almeno non usarle tutti i giorni. Prediligere le situazioni di necessità, come in viaggio, e i giorni in cui la stanchezza prevale. Quando sei meno stanca, fai una pulizia completa e accurata.

Potrebbero interessarti anche