1. Home
  2. Bellezza
  3. Tatuaggi e piercing

Il significato del tatuaggio punto e virgola

Il tatuaggio del punto e virgola, molto di moda, rappresenta un nuovo inizio: ecco la sua origine e il significato

Tatuaggi e piercing

Il punto e virgola è l’ultima moda in tema di tatuaggi: da quelli grandi sulla nuca a quelli quasi invisibili sulla parte interna del dito, fino al classico polso, è un tattoo sempre più diffuso. Ma dietro a quella che sembra una moda come tante, si nasconde un significato più profondo.

Il tatuaggio in Tredici

Il tatuaggio del punto e virgola è diventato universalmente noto grazie alla serie TV Netflix Tredici, grazie a cui sono tornate d’attualità le tematiche del suicidio e del bullismo tra adolescenti.

Nel primo episodio della seconda stagione Clay (Dylan Minnette), ancora provato da tutte le vicissitudini vissute dalla morte di Hannah Baker (Katherine Langford) decide di farsi un nuovo tatuaggio: un punto e virgola. La scelta è tutt’altro che casuale, dato che il punto e virgola è il simbolo dell’inizio di una nuova vita ed è spesso legato alla tematica del suicidio.

Anche Selena Gomez, produttrice esecutiva della serie, e altri membri del cast tra cui Alisha Boe (Jessica) e Tommy Dorfman (Ryan), si sono tatuati un piccolo punto e virgola sui loro polsi sinistri, simbolo di nuovo inizio e prevenzione al suicidio, proprio in onore del personaggio di Hannah Baker.

Il significato

In grammatica, il punto e virgola si usa per chiudere una frase espressione di un determinato concetto, che fa però parte dell’idea generale contenuta nel periodo di cui la frase fa a sua volta parte.

Tatuarlo sulla pelle significa aprire a una nuova speranza, proseguire un discorso già iniziato seguendo una strada nuova, portando sul proprio corpo una testimonianza evidente del fatto di aver lottato, e vinto, contro ansia, depressione e pensieri suicidi.

Tatuarsi un punto e virgola significa mettere un punto a ciò che si pensava prima, ma andare comunque avanti perché c’è sempre qualcosa per cui vale la pena vivere. Questi tatuaggi vogliono dunque essere un modo per incoraggiare le persone che soffrono a lottare per trovare una via d’uscita.

Servono a far capire a tutte le persone che soffrono di depressione che non sono soli, che lottando possono superare gli ostacoli e continuare a scrivere il loro racconto.  Il tatuaggio punto e virgola significa che il discorso non è ancora chiuso, che non è ancora il momento di interrompere la propria storia.

Origine

Il punto e virgola è stato scelto come simbolo dall’organizzazione no-profit Project Semicolon, nata nel 2013 per dare speranza a chi lotta contro la depressione reattiva o contro istinti suicidi, autolesionismo o dipendenze.

Il progetto, nato negli USA da un’idea di Amy Bleuel per ricordare il padre morto suicida, è diventato popolare dopo che la tatuatrice statunitense Deidre Zinn ha pubblicato sui social l’immagine di un tatuaggio a forma di punto e virgola.

Quando poi molte altre persone hanno iniziato a supportare il movimento pubblicando sui social media foto di tatuaggi rappresentanti il punto e virgola, il fenomeno ha attirato l’attenzione delle principali testate giornalistiche statunitensi e mondiali, raggiungendo così la notorietà.

Potrebbero interessarti anche