1. Home
  2. Bellezza
  3. Cosmetici e profumi

Pelle abbronzata: quali tonalità di rossetto o gloss scegliere?

Rossetto e gloss: quali colori scegliere per la tintarella? Non tutti i rossetti sono adatti all'estate e, a seconda del'incarnato, scoprite quale scegliere

Cosmetici e profumi

Colorati, intensi, nude, matte o lucidi, i rossetti e i gloss completano il maquillage e la beauty routine di ogni donna. Prima di tutto durante l’estate la cura delle labbra è fondamentale: labbra screpolate e secche con pellicine, oltre ad essere antiestetiche, sono poco salutari.

La protezione solare e qualche buona abitudine, come quella di fare regolarmente uno scrub, rendono la bocca morbida, sana e pronta a risplendere con la giusta tonalità cromatica di rossetto. Quale colore scegliere in estate? Moltissimo ovviamente dipende dalle caratteristiche personali ma prima di tutto dalla carnagione della pelle: chiara o scura, olivastra ecc.

Rossetto pelle abbronzata

Un’abitudine piuttosto diffusa e ragionevole è quella di truccarsi meno con l’arrivo del caldo. Basta un po’ di mascara ed un filo di colore dato da rossetti luminosi, per ottenere un effetto fresco, vivace e riposato. Con l’afa delle lunghe giornate estive in città, i prodotti dalla texture leggera sono d’altronde sempre graditi.

Considerando poi che il sole tende a disidratare la pelle, il giorno è più facile optare per i gloss o per i rossetti satinati, donano vivacità ma risultano piuttosto leggeri. Per la sera invece si può puntare su qualcosa di più deciso come un rossetto opaco, matte o anche una tinta labbra per un effetto visivamente pieno e più a lunga durata. Passando alle diverse tonalità, in estate, generalmente si preferiscono le nuances “calde”.

Se si ha una carnagione di base piuttosto chiara, il corallo ma anche il rosa pesca possono essere una buona idea. Per una serata invece, il re dei rossetti, cioè il rosso, abbinato ad un filo di rimmel, è il passe-partout di ogni occasione, sempre très chic. Per le carnagioni più scure meglio tonalità aranciate o declinazione di rosa più forti come il mirtillo o il malva. Se amate più le colorazioni mattone, anche il bronze o il rame può fare al caso vostro, soprattutto con un sottotono caldo.

Tipologie di rossetto

Infine è bene fare un po’ di chiarezza circa i differenti tipi di rossetto, sia che preferiate quello in stick o quello in versione liquida. In base alle texture, ci sono tantissimi prodotti tra cui scegliere in base alla coprenza, al comfort e alle occasioni.

  • Cremoso. Il classico, scorre bene sulle labbra, il colore è pieno ed è leggermente lucido.
  • Matte. Opaco, decisamente di moda negli ultimi anni, regala un effetto più ricco ma a seconda dei vari prodotti, può risultare un po’ secco sulle labbra.
  • Satinato. Una via di mezzo tra i primi due, ha dei riflessi più delicati, luminosi ed è meno intenso.
  • Velvet. Letteralmente velluto quindi colore pieno ma lievemente meno opaco del matte.
  • Sheer. Giusto un velo di colore, super leggero, poco impegnativo.
  • Perlato. Forse un po’ vintage con il suo effetto appunto madreperlato.
  • Metallizzato. Coprente e semi opaco, molto particolare.
  • Gloss. Trasparente o colorati, oggi sono più pigmentati e ricchi anche di sostanze nutrienti. Luminosi, donano volume alle labbra.
  • Tinte. Generalmente hanno un finish opaco ma sono dotati anche di una parte lucida da sovrapporre alla parte opaca per dargli maggiore luminosità e farlo durare di più. Esistono anche le tinte in olio, più leggere.

Infine tra i rossetti, si potrebbe anche includere il balsamo labbra colorato, decisamente più un burrocacao però quel filo di colore può essere usato come base o per eventuali ritocchi durante la giornata o perché no, proprio in spiaggia.

Potrebbero interessarti anche