1. Home
  2. Bellezza
  3. Erboristeria

Alga Klamath: proprietà e controindicazioni

Conosci l'alga Klamath? É considerata un alimento nutriterapico di grande importanza, per la sua completezza nutrizionale. Ecco i benefici e controindicazioni

Erboristeria

Una volta mamme e nonne, per aiutare figli e nipoti contro la stanchezza accumulata nei momenti di stress, tiravano fuori la pappa reale. Le più moderne sfoderavano una fiala di ricostituenti dal sapore indecifrabile acquistata in farmacia. Oggi, non per i bambini ma per gli adulti, in erboristeria, nei negozi di prodotti bio e persino in vendita online si trova l’alga Klamath, una microalga che si sviluppa nel lago Upper Klamath da cui prende il nome, nella parte centro-meridionale dell’Oregon, negli Stati Uniti. Estratta dal suo ambiente naturale costituito dalle acque poco profonde del lago e di seguito essiccata, l’alga verde-azzurra viene messa in commercio sotto forma di compresse o polvere.

Proprietà ricostituenti ed energizzanti

La categoria nella quale viene iscritta la microalga che arriva dalla costa occidentale degli Usa è quella dei superfood, ovvero prodotti che affiancati alla normale dieta e assunti entro dosi indicate da personale adeguatamente formato, possono offrire un apporto significativo di alcuni elementi utili all’organismo. Nel caso dell’alga Klamath l’effetto promesso, in particolare, è quello ricostituente ed energizzante per contrastare stanchezza e cali di energia. Non è quindi da considerare come una semplice alga per dimagrire velocemente. L’azione dell’alga Klamath contribuirebbe inoltre, secondo alcune fonti, al rafforzamento del sistema immunitario, come il fungo Chaga, e, a livello estetico, influirebbe in modo positivo sulla salute dei capelli e della pelle. Ulteriori effetti sono inoltre dibattuti dalla comunità internazionale. 

L’alga americana che da qualche anno ha fatto la sua comparsa anche sul mercato italiano ha la caratteristica di fornire l’apporto di uno spettro di minerali e di vitamine molto ampio. Tra le vitamine, in particolare, la vitamina B. Ancora, a differenza di altre sostanze che ugualmente rientrano nel quadro degli integratori, essa non avrebbe l’effetto sovra-eccitante e stimolante associato ad altri prodotti. Questo tipo di alga viene considerata inoltre una fonte di antiossidanti e omega 3.

Il parere di un professionista per valutare le controindicazioni

Proprio la vastità della gamma di elementi apportati all’organismo dall’alga Klamath, tuttavia, induce alcuni professionisti del settore erboristico a non consigliarne la somministrazione ai bambini. L’impiego di questo superfood è sconsigliato inoltre durante la gravidanza e nell’allattamento, periodi durante i quali è bene consultare il proprio medico prima di assumere qualunque medicinale o integratore. Inoltre alcune fonti suggeriscono la necessità di porre particolare attenzione in situazioni specifiche, come nel caso di persone soggette a malattie autoimmuni e ipertiroidismo. In via generale, di conseguenza, prima di procedere con l’acquisto e l’assunzione della microalga dell’Oregon è bene ricorrere al consiglio del proprio medico.

Il fatto che si tratti di un integratore di origine naturale, inoltre, non significa che il suo uso e il suo dosaggio possano essere stabiliti in autonomia. Prima di cominciare un eventuale trattamento è bene rivolgersi a un professionista, medico o farmacista, per valutare l’opportunità di procedere in relazione alla propria condizione specifica. Da chiarire con il professionista, inoltre, c’è la durata dell’assunzione dell’integratore. Per la sua natura, l’alga Klamath mostra i primi effetti sull’organismo dopo alcuni giorni dall’inizio del trattamento. L’assunzione prolungata, tuttavia, non può sostituire una dieta equilibrata e non può essere giustificata dal perdurare di stanchezza senza che si sia consultato un medico.

Potrebbero interessarti anche