Candy

63 in Italia
Leader nel settore degli elettrodomestici, Candy ha una storia antica. 

Tutto ha inizio nel 1945, quando le Officine Meccaniche Eden Fumagalli lanciano Modello 50, la prima lavabiancheria italiana; lo stesso anno, il nome dell'azienda viene cambiato in Candy. L'ispirazione? Il ritornello di una canzone di Nat King Cole. Nel 1955 apre la prima filiale all'estero (in Francia) poi, tra il 1959 e il 1961, viene costruito il grande stabilimento di Brugherio (MB).  

Candy nella tua città

Candy, acquisizioni e prodotti

Passo dopo passo, anno dopo anno, gli elettrodomestici Candy si affermano nelle case degli italiani (e non solo). Nel 1965 viene lanciata la prima lavastoviglie, Stipomatic, nel 1970 comincia la produzione delle cucine e dei frigoriferi con l'acquisizione di Kelvinator; segue, nel 1985, l'acquisizione di Zerowatt e Gasfire e - successivamente - quella di Rosiéres (azienda leader nei prodotti per la cottura), Mayc-Otsein (lavabiancheria a carica dall'alto) e Iberna (frigoriferi). 

Da sempre, Candy fa rima con innovazione: i suoi frigoriferi sono i primi a montare la tecnologia no frost, le lavabiancheria le prime ad avere il cestello in acciaio inox, il suo Combichef è il primo forno con cottura tradizionale e a microonde. E, il marchio stesso, è in continua crescita: nel 1995 acquisisce la Hoover European Appliances (da qui il brand Candy Hoover), nel 2002 arriva ad esportare in 111 Paesi, nel 2004 apre un ufficio a Shanghai e - con la lavastoviglie Candy Futura - segna il record di coperti (ben 15). 

Negli anni Duemila acquisisce anche Vyatka, leader russo nelle lavabiancheria, la cinese leader nel lavaggio Jinling e la turca Susler, specializzata in prodotti per la cottura; lancia i piani cottura ad induzione, l'innovativo Duo (che unisce in dimensioni standard lavastoviglie e forno multifunzione elettronico), la rivoluzionaria asciugabiancheria EasyCase. E segna numerosi record: GrandòVita garantisce un bucato perfetto in soli 59', la lavastoviglie EvoSpace raggiunge i 16 coperti, le lavasciuga Alisè lavano 8 kg in 45 centimetri, simply-Fi è la prima gamma completa di elettrodomestici connessi tramite Wi-Fi.

Oggi, gli elettrodomestici Candy coprono diversi ambiti domestici: lavatrici a carica frontale e dall'alto, lavasciuga, lavastoviglie, asciugatrici, frigoriferi, congelatori, cantinette, forni, microonde, cappe, piani cottura, cucine con forno. Dove acquistarli? Nei tanti negozi che rivendono il marchio, da Trony a Unieuro, da MediaWorld ad Euronics.

Candy: ti potrebbe interessare

L'assistenza Candy e i negozi in cui acquistare

Se hai bisogno dell'assistenza Candy, chiama lo 02.400.48.200: ti verrà offerto tutto il supporto tecnico necessario, per l'utilizzo o la manutenzione dei tuoi elettrodomestici. Oppure, puoi compilare il form sul sito per essere ricontattato. 

Se vuoi acquistare i tuoi elettrodomestici Candy a Bologna o a Bergamo, a Catanzaro, a Pomezia o in qualsiasi altra città d'Italia, cerca su PagineGialle il punto vendita più vicino a casa. Ti basterà digitare la località di tuo interesse per visualizzare gli indirizzi della tua città: grazie alla mappa interattiva riuscirai a farti un'idea della loro reale posizione, e le opinioni degli altri utenti ti guideranno nella scelta.

Candy: ricerche correlate