Guida di Thiene: aziende, servizi e comuni

Thiene è una località situata al centro dell'ampia pianura a nord di Vicenza, nella cosiddetta zona della Pedemontana, vicino allo sbocco della Val d'Astico. Le sue origini risalgono all’epoca romana in quanto la città si è formata intorno a un castrum e nel Medioevo si è trasformata in un castello di difesa del borgo che era arroccato attorno alla chiesa. Ecco quali sono le principali attrazioni tra musei e architetture da non perdere in un itinerario di visita.

Le ricerche più frequenti di Thiene

Che cosa vedere a Thiene, tra storia e arte

L’itinerario di visita alla scoperta del centro storico di Thiene inizia con il Duomo, intitolato a San Gaetano, che è stato eretto tra il 1625 e 1630 dove prima sorgeva la chiesa di Santa Maria Assunta. All’interno il soffitto è decorato con 15 tele di diversi pittori veneti, tra cui spicca Giulio Carpioni, mentre la pala dell’altare è del Maganza. Per gli amanti delle architetture religiose altre due location da non perdere sono la Chiesa di San Vincenzo Martire che presenta interessanti affreschi, attribuiti alla scuola veronese del Quattrocento, rappresentanti le principali vicende della vita di San Vincenzo, e la Chiesa del Rosario che viene considerata la più bella di tutta Thiene per lo splendore degli arredi interni e delle decorazioni a stucchi.

Non solo edifici religiosi, ma anche splendide ville: tra quelle da non perdere si possono annoverare Villa Chilesotti Fabris che è un esempio di architettura neoclassica e ospita al suo interno la Scuola Europea di Restauro, e Villa Ca' Beregane che è stata citata anche da Wolfgang Goethe nel suo famoso libro "Viaggio in Italia". Infine, un ultimo tesoro da non perdere è il Castello di Thiene che è una residenza con alte mura merlate che evoca il profilo urbano della città, unendo alla perfezione le caratteristiche gotiche del castello a quelle del palazzo veneziano. Tra gli elementi più di spicco c’è una sala del piano terra che stata affrescata dai due più illustri allievi di Paolo Veronese. Oggi questa residenza, che è di proprietà privata, ospita spesso manifestazioni culturali ed eventi davvero imperdibili sia per i cittadini di Thiene che per i turisti.

Cosa mangiare a Thiene: i piatti della tradizione

Thiene è la città perfetta per chi vuole immergersi alla scoperta dell’arte e della storia veneta, ma offre anche moltissime soddisfazioni per gli amanti della buona cucina. Qui infatti si possono assaggiare i migliori piatti della tradizione gastronomica veneta tra cui spiccano la famosa minestra risi e bisi, la pasta e fagioli, i bigoi co’ l’arna che sono sottilissimi spaghetti di grano tenero conditi con un delizioso ragù d’anatra, il baccalà alla vicentina servito con la polenta e il torresano di Breganze, che è il colombo fatto allo spiedo, consumato tradizionalmente nel mese di agosto. 

I ristoranti di Thiene in cui dedicarsi a questa indimenticabile esperienza culinaria sono il Ristorante da Beppino e la Trattoria Ponte di Ferro: qui è possibile immergersi nella tradizione locale più autentica, vivendo un viaggio tra i sapori e i profumi di questa splendida regione italiana.

Le località più cercate