Guida di Portogruaro: aziende, servizi e comuni

Portogruaro sorge sulle sponde del fiume Lemene nel Veneto Orientale e si trova in una posizione strategica tra Venezia, Udine e Pordenone. È molto apprezzata dai turisti per il suo patrimonio storico e culturale che si è sviluppato nel corso dei secoli grazie alla presenza di un importante porto fluviale commerciale, che l’ha resa una delle città di spicco del Veneto. La presenza di diversi hotel sul territorio la rende una meta molto apprezzata sia in estate, che durante le altre stagioni per scoprire il patrimonio artistico del Veneto Orientale e per godersi le spiagge di Caorle e Bibione. 

Le ricerche più frequenti di Portogruaro

Portogruaro, da antico porto a città d’arte 

Le sue origini risalgono al 1100 quando il vescovo di Concordia stipulò un contratto con alcuni mercanti per la costruzione di un porto; poi fino al 1400 fece parte del patriarcato di Aquileia. Dal 1420 in poi invece, entrò sotto l’orbita di Venezia con la quale condivise gran parte della sua storia. È proprio in questo periodo infatti che la città si è ampliata, ma soprattutto si è abbellita con la costruzione di importanti palazzi e monumenti, oltre alla ristrutturazione delle porte d’accesso medievali. Dopo la caduta di Venezia, la città è passata sotto il controllo dell’Austria, fino all’unità d’Italia. La sua posizione al confine con il Friuli Venezia Giulia, già orientata verso il confine sloveno, l’ha resa da sempre una città di passaggio con una forte commistione di culture. 

Da non perdere in città ci sono sicuramente: 
  • Piazza della Repubblica con il Palazzo Comunale in stile gotico che è una delle architetture più rappresentative della città. Al centro della piazza c'è il Monumento ai Caduti; 
  • il Pozzetto delle Gru; 
  • la Pescheria con l’oratorio in legno che risale al 1600; 
  • i due mulini costruiti dai vescovi di Concordia nel 1200; 
  • il Duomo di Sant’Andrea in stile neoclassico;
  • le architetture gotiche di via Martiri della Libertà; 
  • le porte medievali di ingresso alla città, tra cui Porta S. Gottardo, Porta S. Agnese e Porta S. Giovanni; 
  • l’Abbazia di Summaga e la vicina Abbazia di Concordia Sagittaria.
Infine, per comprendere al meglio la storia e l’evoluzione della città, da non perdere è il Museo archeologico nazionale Concordiese

La natura di Portogruaro 

Oltre ai monumenti e agli itinerari storici, a Portogruaro ci sono anche diverse aree verdi in cui poter trascorrere piacevoli momenti di relax, alla scoperta della natura del Veneto Orientale. 
Il boschetto di Villa Bombarda è un sito Natura 2000, una vera oasi naturalistica nel cuore della campagna di Portogruaro. Ci sono inoltre il bosco di Lison e il piccolo bosco Zacchi, oltre all’isola Valle Vecchia, di circa 700 ettari tra Caorle e Bibione. L’isola è stata bonificata negli anni ’60 e da allora è stato avviato un processo di naturalizzazione per ripristinare l’antico habitat originario. 
Infine, non si deve dimenticare che Portogruaro dista pochi chilometri dalle splendide spiagge e dalla vita notturna di Bibione e Caorle

Le località più cercate