Guida di Piove Di Sacco: aziende, servizi e comuni

Piove di Sacco è una località in provincia di Padova che occupa l’area a sud est. Secondo alcune fonti autorevoli le origini della città risalgono al Medioevo e precisamente tra il 900 e il 1000, quando il vescovo Gauslino ordinò di procedere con la costruzione della Pieve di San Martino così che Pieve di Sacco si affermò poi come Piove di Sacco, borgo ben difeso dalle fortificazioni locali. Il centro storico conserva ancora oggi splendide chiese e monumenti di grande pregio: ecco quali sono le principali attrazioni da non perdere in un itinerario di visita.

Le ricerche più frequenti di Piove Di Sacco

Che cosa vedere a Piove di Sacco tra chiese e monumenti

L’itinerario di visita alla scoperta del centro storico di Piove di Sacco inizia con la Torre Maggiore, simbolo della città, che è situata in Piazzetta Santa Maria dei Penitenti. Si procede poi con l’Arcipretale di San Martino che è stata voluto come Duomo della città e contiene al suo interno autentici capolavori, tra cui spiccano la Pala della Madonna del Carmelo di Tiepolo e l’altare del Santissimo Sacramento che è stato realizzato da Jacopo Sansovino. Sempre rimanendo in tema di architetture religiose, sono da visitare il Santuario della Madonna delle Grazie che risale al ‘400 e sorge sui resti di un antico monastero, e la chiesa di San Nicolò che è stata dedicata al patrono dei marinai ed è stata realizzata con materiali poveri e di recupero.

Ogni 6 maggio, proprio presso il Santuario della Madonna delle Grazie, si celebra la festa del voto: i cittadini del posto vanno in processione dal Duomo al Santuario, dimostrando tutta la loro gratitudine nei confronti della Madonna che, nel lontano 1631, pose fine a una pestilenza che provò gli abitanti del luogo.

Non solo chiese, ma anche splendidi palazzi: il centro di Piove di Sacco offre la possibilità di ammirare location uniche come il Palazzo del Monte di Pietà che rispecchia le architetture veneziane, il Palazzo Barbaro Lorenzoni e il Palazzo Municipale. Ultime destinazioni da non perdere nell’itinerario di visita sono il Teatro Filarmonico Comunale, la Pescheria Monumentale e il Casone di Via Ramei in cui è possibile scoprire il Museo della cultura contadina.

Cosa mangiare a Piove di Sacco: i piatti della tradizione

Piove di Sacco non è la destinazione perfetta solo per gli amanti delle chiese e dei monumenti, ma anche per chi vuole vivere un’esperienza gastronomica assolutamente indimenticabile. Qui infatti è possibile assaggiare i piatti di spicco della tradizione veneta tra cui si possono citare i bigoli con ragù di carne, le tagliatelle con radicchio e pancetta, i paccheri con ragù di carne, soprattutto di anatra, il baccalà alla padovana, la gallina alla padovana, il bollito misto e infine la celebre e deliziosa torta pazientina che è un dolce storico che risale al 1600.

I ristoranti di Piove di Sacco in cui si possono degustare questi piatti prelibati sono il Ristorante Trattoria Alla Botta, la Trattoria Da La Mora e l’Osteria Mezzaluna: un’esperienza indimenticabile per i palati anche più esigenti.

Le località più cercate